SCURRERIA, LA CULTURA BIRRAIA NEL CUORE DI GENOVA

Di il 4 Luglio 2017

A due passi dalla Cattedrale di San Lorenzo, un locale che da due anni propone agli appassionati birre di grande qualità accompagnate da ottimi bagel

 

 

Chi lavora con passione trasmette l’entusiasmo alla propria clientela. E’ proprio quello che succede a Scurreria (Via di Scurreria 22r), di Giorgio Airaldi e Alessandro Gurgo. Il centralissimo locale, famoso per la vasta scelta di birre proposte, non solo accontenta gli appassionati ma avvicina anche coloro che conoscono meno un mondo che, in Italia, è sempre più in espansione. La scelta ideale, insomma, insieme alla linea del locale che presenta tavoli rialzati e sedie poste di fronte al bancone dove vengono spillate le birre tramite le quattordici vie alla spina che Scurreria vanta, regalando un’esperienza conviviale. E se con la bella stagione inizia a fare troppo caldo? Accomodarsi in uno dei tavoli fuori e consumare una bella birra fresca è la soluzione. E di soluzioni Scurreria ne trova tante, anche per gli affamati. Ottimi hamburger e soprattutto gustosi bagel, assai difficili da trovare, vengono proposti dal locale che si caratterizza rendendosi a tutti gli effetti unico nel suo genere.

 

 

Giorgio, quali sono le tue birre di punta?

I titolari del locale

«Siamo tra i pochi ad avere birre della Franconia che è una regione geografica a Nord della Baviera. La cosa che contraddistingue di più le birre di questa regione è la nota rustica. Sotto il profilo tecnico sono quasi tutte imperfette ma è proprio questa imperfezione che le rende emozionanti. Nel bicchiere trovi esattamente ciò che rende unica la Franconia, un paesaggio bucolico. Hanno tutte la nota rustica di crosta di pane, di farina e sono decisamente birre trasversali, atte ad avvicinare chi non conosce questo mondo a birre di qualità.»

 

 

 

Queste birre tendono più all’amaro?

«Dipende dalla tipologia. Non sono generalmente birre amare. Alcune si, come quelle di Knoblach che è un birrificio tedesco a conduzione familiare. Loro vanno fieri della loro Lager, più amara creata con un luppolo solo, un malto, lievito e acqua. Semplicissima. Comunque in generale non sono considerabili birre amare. Teniamo anche le IPA, vanno tanto di moda e sono buonissime ma non hanno dietro una tradizione come quella francone, tradizione a cui siamo molto attratti e affezionati. Ovviamente una IPA è una grandissima birra tanto quanto una Lager della Franconia ma sono due tipologie diverse e dipende dai gusti.»

 

 

Quali altri birrifici hai?

«Abbiamo una collaborazione con il birrificio Lariano di Sirone in provincia di Lecco e con la Fabbrica della Birra di Busalla, birrificio storico del nostro entroterra. I loro prodotti sono tra quelli che teniamo più spesso insieme alle birre delle Franconia, chiaramente sono tutti sempre a rotazione. Come anche le birre dei birrifici Montegioco e Cane di Guerra. Noi cerchiamo sempre di accontentare tutti i gusti ed essendo le birre della Franconia a bassa fermentazione, magari andiamo a cercare qualcosa di opposto per poter avere un’ampia scelta.»

 

 

Ogni quanto cambi le vie alla spina?

«Dipende dallo stile della birra. Per esempio una Pills può andare anche in un giorno mentre magari un Imperial Stout che fa nove gradi può rimanere qualche giorno in più. Dipende anche dalla richiesta e dalla stagione.»

 

 

Il bancone

Birre di qualità e bagel..

«Si, il bagel è un tipo di pane legato alla cultura ebraica. A Genova non c’era nessuno che faceva bagel perciò ho pensato che l’idea potesse funzionare. I classici che proponiamo in menu sono i bagel con salmone e cream cheese o con il pastrami, che è una carne di manzo che presenta una sottile crosta di aromi ed erbe all’esterno e viene affumicato all’interno. Abbiamo una decina di bagel in menu ma non mancano gli hamburger piuttosto che il classico aperitivo con tartine e pizzette.»

 

 

 

Che iniziative ha in agenda Scurreria?

«Al momento siamo fermi. Abbiamo festeggiato il nostro compleanno a maggio con il birrificio Moor e poi c’è stata Birralonga il giorno dopo. Abbiamo già delle idee da settembre ma è ancora tutto in fase embrionale.»

 

 

Scurreria Beer & Bagel si trova in Via di Scurreria 22r, a due passi dalla Cattedrale di San Lorenzo.

Numero di telefono: 329 690 3690

Orario estivo: Tutti i giorni dalle 18 all’1 di settimana e dalle 18 alle 2 nel week end e prefestivi

A luglio e ad agosto chiuso la domenica

Sito: http://www.scurreria.com/

Facebook: https://www.facebook.com/scurreriabeerandbagel/

Instagram: scurreriabeerandbagel

 

 

Guarda la galleria fotografica:

Su Redazione

Il direttore responsabile di GOA Magazine è Tomaso Torre. La redazione è composta da Claudio Cabona, Giovanna Ghiglione e Giulio Oglietti. Le foto sono a cura di Emilio Scappini. Il progetto grafico è affidato a Matteo Palmieri e a Massimiliano Bozzano. La produzione e il coordinamento sono a cura di Manuela Biagini

Devi essere loggato per postare un commento Accedi

Lascia un commento