UN APPASSIONATO OMAGGIO AL MAGO CINEASTA MÉLIÈS

Di il ottobre 5, 2018

In scena al Teatro della Corte dal 9 al 21 ottobre lo spettacolo dedicato ad uno dei padri del cinema, artista eclettico, attore, prestigiatore ed illusionista, già celebrato da Martin Scorsese nel suo “Hugo Cabret”.

 

 

GENOVA – Andato in scena in prima nazionale al Teatro Modena il 15 febbraio scorso, dopo aver affrontato una tournée francese (Parigi, Marsiglia, Reims, Tour), “M come Méliès” torna a Genova, al Teatro della Corte dove resta in scena dal 9 al 21 ottobre. Rispetto alla stagione precedente, la voce narrante dello spettacolo è in italiano.

 

“M come Méliès” è un omaggio appassionato a Georges Méliès, artista eclettico, attore, prestigiatore, illusionista e soprattutto uno dei padri del cinema. Ispirandosi ai suoi appunti e ai suoi film, Elise Vigier e Marcial Di Fonzo Bo, fanno rivivere, in uno spettacolo pieno di colori, immaginazione, ironia e meraviglia, il percorso umano e artistico del grande pioniere della settima arte.

 

Interpretato da un affiatato gruppo di giovani attori – Arthur Amard, Alicia Devidal, Fatou Malsert, Simon Terrenoire, Elsa Verdon – lo spettacolo offre una visione privilegiata del lavoro di Méliès, come se ci trovassimo sul set o dentro ai suoi studios: assistiamo alla creazione di alcuni film, alla cura dei particolari in ogni fotogramma, all’introduzione degli effetti speciali e del montaggio, brillanti intuizioni di questo straordinario precursore dalla creatività dirompente.

 

Celebrato non molto tempo fa dal film Hugo Cabret di Martin Scorsese, Georges Méliès, vissuto a Parigi tra l’Ottocento e il Novecento, è un punto di riferimento obbligato per i cinephiles di tutto il mondo. La celebre immagine della luna colpita in un occhio da un missile è un fotogramma di Viaggio sulla luna, pellicola realizzata nel 1902. Ed è proprio da questo film che prende le mosse lo spettacolo di Élise Vigier e Marcial Di Fonzo Bo – rispettivamente direttore e direttore artistico associato della Comédie de Caen – Centre Dramatique National de Normandie.

 

Prestigiatore e illusionista, direttore del Teatro Robert-Houdin, per Georges Méliès il passaggio da mago a cineasta è stato naturale. Conquistato dall’invenzione dei Fratelli Lumière egli vi aggiunse l’arte, portando in dote tutto ciò che aveva appreso in teatro.

 

Lo spettacolo è in scena dal martedì al sabato alle ore 20.30, giovedì ore 19.30, domenica ore 16.

 


 

Info e biglietti su www.teatronazionalegenova.it

 

 

c.s.

Su Redazione

Il direttore responsabile di GOA Magazine è Tomaso Torre. La redazione è composta da Claudio Cabona, Giovanna Ghiglione e Giulio Oglietti. Le foto sono a cura di Emilio Scappini. Il progetto grafico è affidato a Matteo Palmieri e a Massimiliano Bozzano. La produzione e il coordinamento sono a cura di Manuela Biagini

Devi accedere per lasciare un commento Login

Lascia un commento