“La Voce della Pietra”, la speciale proiezione della pellicola al Cinema Cappuccini

Di il Aprile 16, 2019

GENOVA – Il Cinema Cappuccini in Piazza dei Cappuccini a Genova presenta un evento speciale, martedì 16 aprile alle ore 21.15 verrà proiettato “La Voce della Pietra”.

Il film, diretto da Eric Howell e tratto dal romanzo (omonimo) di Silvio Raffo, professore, poeta e traduttore della raccolta delle poesie di Emily Dickinson, è una chicca che vede coinvolti artisti italiani ed inglesi per la creazione di un thriller esoterico-poetico, che purtroppo la programmazione del circuito cinematografico ha penalizzato.

Presso il Cinema Cappuccini ci sarà l’occasione di vederlo e gustare i tanti preziosi aspetti di quest’opera cinematografica quali l’interpretazione, la fotografia, l’ambientazione e la particolare atmosfera di mistero che da voce, come recita il titolo, alla pietra.

A questo speciale evento, organizzato dal Cinema Cappuccini, avremo la partecipazione dell’interprete di Jakob, Edward Dring – che abita a Genova -e dell’autore del romanzo, “La voce della pietra”, Silvio Raffo che presenterà e commenterà il film.

Trama

Nella Toscana degli anni ’50, Verena (Emilia Clarke) è un’infermiera che ha il compito di aiutare un giovane di nome Jakob (Edward Dring), in silenzio da quando un anno prima gli è morta prematuramente la madre. Vivendo con il padre in un maniero, Jakob non solo si rifiuta di parlare ma sembra anche essere sotto l’incantesimo di una forza malefica che risiede tra le mura di pietra della residenza. Man mano che il suo rapporto con padre e figlio si intensifica, Verena sarà costretta ad affrontare quel fantasma che tanto fatica ad andarsene.

Verena nel suo ruolo di specializzata nel trattamento dei casi di mutismo elettivo cercherà di aiutare in ogni modo il giovane Jakob, ma incorrerà in un percorso che la porterà a non distinguere la realtà dall’immaginazione. Le voci che animano la casa, e parlano o si manifestano attraverso la pietra, non vengono mai percepite dallo spettatore ma rappresentano il filo conduttore del mistero che avvolge la casa e i suoi abitanti e di cui poco a poco Verena, verrà a conoscenza. L’anima della casa comunica con i suoi famigliari e tenta di riprendersi ciò che le appartiene di diritto.

Il finale è notevolmente diverso, ma nel complesso il messaggio fondamentale del romanzo viene mantenuto: l’amore materno è un sentimento immortale che può compiere miracoli, e i misteriosi fili del destino umano sono tesi da sovrumane potenze invisibili che non è possibile contrastare.

Il cast della pellicola è composto da: Emilia Clarke, Marton Csokas, Caterina Murino, Kate Linder, Lisa Gastoni, Remo Girone, Giampiero Judica, Edward Dring, Nicole Cadeddu, Antonella Britti.

Uno dei pregi particolari del film è l’interpretazione straordinariamente intensa di Emilia Clarke che si conferma grande attrice e dà qui pronta ad assumere il ruolo di regina Daneryes, dell’ormai celeberrimo ‘Trono di Spade’.

C.S.

Su Redazione

Il direttore responsabile di GOA Magazine è Tomaso Torre. La redazione è composta da Claudio Cabona, Giovanna Ghiglione e Giulio Oglietti. Le foto sono a cura di Emilio Scappini. Il progetto grafico è affidato a Matteo Palmieri e a Massimiliano Bozzano. La produzione e il coordinamento sono a cura di Manuela Biagini

Devi accedere per lasciare un commento Login

Lascia un commento