Fungaiolo disperso, l’appello della famiglia: “Chiunque abbia notizie ci informi”

Di il novembre 7, 2018

GENOVA – Dalle ore 12 di sabato scorso non si sono hanno più sue notizie. Nonostante le tracce lasciate sul sentiero del ritorno sembra essersi volatilizzato nel nulla. Saverio Tagliaferro, 75 anni, pegliese doc, la zona delle Capanne di Marcarolo, frazione del comune di Bosio, in provincia di Alessandria, la conosceva molto bene. Come spesso gli accadeva sabato mattina era andato in cerca di funghi dopo le piogge abbondanti dei giorni precedenti. Terminata la gita avrebbe dovuto incontrare un amico davanti alla sua auto ma a quell’incontro non si è mai presentato.

 

Fungaiolo definito esperto da chi lo conosce, aveva già battuto in passato quelle zone senza aver mai perso la via del ritorno.   Sabato è stato ritrovato il suo cestino di funghi a circa 200 metri dalla macchina. Il suo bastone, accuratamente intarsiato e personalizzato, é stato trovato abbandonato in terra a circa 50 metri dalla macchina. Il resto è avvolto dal mistero perché il 75 enne sembra essere scomparso nel nulla.

La macchina dei soccorsi è partita immediatamente con le forze dell’ordine che stanno setacciando tutti i sentieri della zona in cerca di tracce utili a risolvere il mistero. Sul posto sono intervenuti anche i mezzi aerei dei vigili del fuoco ma finora senza risultato.

 

Su richiesta della famiglia e degli amici del disperso pubblichiamo volentieri una parte della lettera/appello inviata alla nostra redazione:

 

Noi amici di famiglia stiamo scrivendo questa lettera chiedendo un po’ di visibilità a livello mediatico.
Comprendo che non sia una notizia giornalistica interessante, considerando anche il periodo di disastri e continue allerte.
Però dopo continue ricerche con i Carabinieri, vari gruppi di volontari, i Vigili del fuoco, i volontari della protezione civile e dell’Aib, il personale del Soccorso alpino e le unità cinofile non è stato trovato nulla … inspiegabilmente.
Chiediamo con questa lettera di portare in evidenza pubblica questo dolore ed angoscia che ci affligge in tutti questi lunghi giorni senza nessuna risposta né nessun passo in avanti.
Questo appello lo stiamo facendo con il cuore. Le ricerche stanno continuando e ringraziamo tutte le persone che sono intervenute e che stanno ancora cercando, ma forse con una maggiore visibilità pubblica speriamo di mettere la parola fine a questo stato di incertezza per tutti quanti, specialmente per i famigliari.
Speriamo di ricevere il vostro aiuto giornalistico e televisivo ligure sebbene sappiamo che le capanne di marcarolo siano già in territorio piemontese, ricordando che Saverio é un residente di Pegli.
Ringraziamo anticipatamente per ogni vostra collaborazione ed aiuto a questa nostra richiesta

Su Tomaso Torre

Giornalista pubblicista dal 2003, è fondatore e direttore responsabile di GOA Magazine. Appassionato di arte, cultura e spettacoli ha collaborato per anni con diverse testate locali occupandosi di cronaca ed attualità, sport e tempo libero. “Ho sempre coltivato il sogno di realizzare un prodotto editoriale dinamico e fluido che potesse rispondere alle esigenze informative di un pubblico sempre più competente ed avanguardista”.

Devi accedere per lasciare un commento Login

Lascia un commento