CALCUTTA APRE LE DANZE AL GOA BOA

Di il Marzo 13, 2019
Pagina Ufficiale Facebook

La prima data del Festival all’Arena del Mare sarà del cantautore di Latina, in concerto il 5 luglio con il nuovo brano cantato insieme a Jovanotti e Tomaso Paradiso

GENOVA – Il cuore a mille di Calcutta batte all’Arena del Mare. Edoardo D’Erme, in arte Calcutta, aprirà ufficialmente il GOA BOA Festival in programma quest’estate al Porto Antico di Genova in concerto il 5 luglio.

Il cantautore di Latina è uno degli artisti più significativi ed ispirati del panorama nazionale contemporaneo che con la sua musica ha saputo tracciare nuove coordinate per la musica italiana, emozionando e ispirando un’intera generazione.

 

 

Il tour a supporto dell’ultimo album Evergreen” ha riempito stadi, arene e palazzetti italiani tra la scorsa estate e questo inverno. Il film del concerto all’Arena Di Verona è stato evento speciale nei cinema e distribuito su Timvision. “Se piovesse il tuo nome”, canzone disco di platino che ha scritto per Elisa, è stato ben quattro settimane di fila in cima alle classifiche radio italiane.

Il suo disco Mainstream” uscito nel 2015 ha sparigliato generi, appartenenze e definizioniCalcutta ha marcato una linea di confine nel modo di intendere la musica indipendente partendo da outsider, da artista di culto, con un percorso fuori dagli schemi canonici del music business, ma attirando verso di sé una curiosità sempre crescente. Merito delle melodie contagiose delle sue canzoni che lo hanno reso un fenomeno irresistibile. La sua scrittura pop non ha pari in Italia e l’attenzione trasversale di pubblico, stampa e social network ne sono la riprova costante.

Un successo testimoniato anche dal disco d’oro raggiunto da Oroscopo”, uno dei brani più trasmessi dell’estate 2016, e da canzoni come “Cosa mi manchi a fare”, “Frosinone”, “Gaetano” che registrano ormai milioni di visualizzazioni su Youtube e sui portali di streaming.

A fine 2017 Calcutta si è riaffacciato sulle scene con “Orgasmo” una nuova canzone che ha subito colto nel segno. Il brano ha totalizzato oltre 10 milioni di stream su YouTube, Spotify, Apple Music, Deezer, è salito fino alla posizione #5 sulla Spotify Chart e per la prima volta l’ha proiettato nella Top 50 dell’Airplay Chart di EarOne.

A inizio febbraio è stata la volta di “Pesto” che ha ulteriormente rinvigorito entusiasmi e attese. Il 25 maggio 2018 arriva finalmente il nuovo disco. Si intitola “Evergreen” ed è anticipato dal terzo singolo Paracetamolo”. Un Pop stralunato dal retrogusto psichedelico e dal doppio principio attivo, agisce rapidamente prima con un riff di chitarra che si incolla alle orecchie, poi con il ritornello “sento il cuore a mille” lanciato verso l’infinito.

 

 

L’estate 2018 ha segnato il suo ritorno sui palcoscenici con l’affascinante appuntamento in due location diametralmente opposte, ma ugualmente e diversamente evocative: lo Stadio Francioni di Latina, lo stadio della sua città, e l’Arena di Verona. Un abbraccio di oltre 30000 persone tra Latina e il sold out di Verona. Il live all’Arena di Verona è diventato anche un film concerto proiettato in oltre 150 cinema su tutto il territorio nazionale. “Calcutta Tutti in Piedi”, distribuito da Lucky Red per la regia di Giorgio Testi, è il racconto per immagini di quella incredibile serata

Richiestissimo come autore, Calcutta ha scritto e collaborato con Luca Carboni, Tiromancino, Elisa, Francesca Michielin, J-Ax, Fedez, Nina Zilli e molti altri fino a “La luna e la gatta” (una super hit, che frulla Soul, colonne sonore Spaghetti Western e Urban PoP) brano pubblicato in questi giorni, prodotto da Takagi & Ketra e ispirato da un classico di Aretha Franklin, dove la sua voce si alterna con quella di Tommaso Paradiso e Jovanotti.

Calcutta si esibirà in concerto il 5 luglio all’Arena del Mare del Porto Antico di Genova per il GOA BOA Festival.

Per info

www.goaboa.it

C.S.

Su Redazione

Il direttore responsabile di GOA Magazine è Tomaso Torre. La redazione è composta da Claudio Cabona, Giovanna Ghiglione e Giulio Oglietti. Le foto sono a cura di Emilio Scappini. Il progetto grafico è affidato a Matteo Palmieri e a Massimiliano Bozzano. La produzione e il coordinamento sono a cura di Manuela Biagini

Devi accedere per lasciare un commento Login

Lascia un commento