Teatro della Tosse, sabato 1 giugno al via “Electropark Festival” con un “prologue” di 16 ore non-stop

Di il 29 Maggio 2024

GENOVA – Sabato 1° giugno 2024 prende il via al Teatro della Tosse la tredicesima edizione di Electropark, festival di musica elettronica e arti performative che, tra giugno e luglio, porta l’avanguardia della musica elettronica internazionale tra Genova e il Tigullio. Un festival ricco di prime nazionali, gender balanced e dalla forte connotazione internazionale, con artisti provenienti da paesi di tutto il mondo come Giappone, Germania, Paesi Bassi, Stati Uniti, Spagna, Tunisia, Francia, Danimarca, Polonia, Italia, Sudafrica ed Egitto.

Electropark 2024 comincia quindi sabato 1° giugno al Teatro della Tosse, con un Prologue che va dalle 11 a notte inoltrata.

Si parte alle 11 nel foyer Tonino Conte con “Raving in the morning” di Mechanical Monkeys, collettivo di danza contemporanea che porta un’esperienza coreografica che coinvolge danzatori e spettatori attraverso l’improvvisazione e la sperimentazione.

Si prosegue alle 13 con brunch e dj set di SocksLove e, alle 16, con l’artista multidisciplinare Igor Shugaleev e il curatore Sergey Shabohin, che presentano una performance teatrale che esplora le condizioni dei manifestanti bielorussi, vittime di violenze e arresti. Inoltre, Shugaleev tiene un talk alle 17 sulla performance e le pratiche di resistenza collettiva in Bielorussia con Eva Neklyaeva, curatrice bielorussa di performing arts.

Alle 17.45 ci si sposta in Sala Campana con Indie Nile, pluripremiato produttore teatrale e YouTuber con radici palestinesi e libanesi che, in “All about me & my mother”, racconta una storia avvincente che esplora il trauma e la guarigione.

Alle 19.15 alla Claque McKenzie Wark, autore e studioso di teoria dei media e culturale, presenta il suo ultimo lavoro “Raving”, in cui esplora il rave come dipendenza, rituale e atto di resistenza, delineando un’esperienza collaborativa che va oltre il singolo individuo.

Si prosegue con due performance di danza: “Healing Together” di Daniele Ninarello in Sala Campana (20.30 e 21.15) e “Altra” di Margherita D’Adamo e Riccardo Sellan (ore 21.30 e 22.15) nel foyer Tonino Conte. Nella prima, l’artista nel campo delle performing arts Daniele Ninarello esplora il potere terapeutico dell’arte, evidenziando l’importanza della connessione e della guarigione attraverso l’espressione artistica, mentre la performer Margherita D’Adamo e il sound artist Riccardo Sellan in “Altra” vanno alla ricerca della connessione tra gesti corporei, suoni e spazio, offrendo una riflessione in continua evoluzione sulla percezione della realtà.

La prima giornata di Electropark 2024 si concluderà in Sala Agorà alle 22.30 con il dj set e dancefloor collective practice di Liryc Dela Cruz, che presenta “Superorganismo” (a cura di Merende) con Bunny Dakota, marum ed Egeen:  un’esperienza immersiva che celebra l’inclusione e la diversità, trasformando lo spazio in un organismo interconnesso in cui il pubblico è invitato a esplorare liberamente senza restrizioni di genere, sesso o appartenenza sociale. Sarà possibile farsi truccare, tatuare a mano libera, tagliare i capelli, leggere i tarocchi e bere infusi.

I biglietti per il Prologue di sabato 1° giugno sono disponibili sulla piattaforma Dice, su cui è possibile acquistare sia il pass per tutti gli eventi della giornata a 30€, sia i ticket per i singoli eventi a partire da 5€.

Tickets 1° giugno: https://link.dice.fm/electropark-2024-prologue

Su Redazione

Il direttore responsabile di GOA Magazine è Tomaso Torre. La redazione è composta da Claudio Cabona, Giovanna Ghiglione e Giulio Oglietti. Le foto sono a cura di Emilio Scappini. Il progetto grafico è affidato a Matteo Palmieri e a Massimiliano Bozzano. La produzione e il coordinamento sono a cura di Manuela Biagini

Devi essere loggato per postare un commento Accedi

Lascia un commento