Proseguono gli incontri di “Dialoghi sulla rappresentazione”, il vuoto in scena a Palazzo Tursi

Di il 4 Ottobre 2023

GENOVA – Sarà il funambolo Andrea Loreni a parlare di vuoto, giovedì 5 ottobre a Palazzo Tursi (via Garibaldi 9, Genova), dove proseguirà il progetto “Dialoghi sulla rappresentazione”, ideato e diretto da Sergio Maifredi per Teatro Pubblico Ligure con il contributo del Comune di Genova. L’appuntamento con l’intervento “Attraversare il vuoto” è alle 17.30. Ingresso libero con prenotazione obbligatoria al numero 348 2624922. Informazioni e aggiornamenti sul sito www.teatropubblicoligure.it. Tutti gli incontri si possono seguire in diretta sulla pagina Facebook https://www.facebook.com/teatropubblicoligure

«Lo spazio vuoto – ha dichiarato Sergio Maifredi – è una pagina bianca aperta sull’infinito, vista come un baratro o come una possibilità. Lo attraversiamo con lo spirito proprio dei nostri Dialoghi: un unico tema visto da prospettive diverse. Il vuoto secondo la scienza e nelle arti, ma anche lo spazio che appare sotto la corda tesa del funambolo, tra attrazione e paura». Il pubblico che ha seguito i precedenti Dialoghi dedicati al tema del vuoto, ha già ascoltato il filologo Corrado Bologna, i matematici Claudio Bartocci e Piergiorgio Odifreddi, i musicisti Mario Incudine e Antonio Vasta, lo storico dell’arte Bruno Corà. Ora tocca all’esperienza mentale e fisica che saprà descrivere Andrea Loreni.

Laureato in filosofia teoretica, Andrea Loreni è un funambolo italiano specializzato in traversate a grandi altezze. Le sue più recenti imprese sono state due, entrambi memorabili. Lo scorso maggio ha effettuato la più alta traversata mai realizzata fra grattacieli in Italia, a 140 metri di altezza, dal Bosco Verticale alla Unicredit Tower di Milano. A luglio ha attraversato la diga di Ridracoli, nella provincia di Forlì-Cesena, percorrendo 410 metri a 140 metri di altezza in circa 45 minuti. Nato nel 1975 a Torino, Loreni nel 1997 inizia a fare teatro di strada, mosso dalla necessità di incontrare un tipo di verità altra da quella logica e speculativa proposta del pensiero filosofico occidentale. Dal 2006 si dedica alle camminate su cavo a grandi altezze e grazie al cavo alto ha avuto modo di sperimentare quel tipo di verità. L’intuizione dell’assoluto avuta sui cavi alti lo ha avvicinato alla pratica della meditazione Zen che ha approfondito al monastero Sogen-Ji a Okayama in Giappone, sotto la guida di Shodo Harada Roshi. Insieme a Giulia Schiavone, Andrea sta lavorando per dare vita anche in Italia ad un centro di ricerca sul funambolismo in collaborazione con l’Università Milano Bicocca. È autore di Zen e funambolismo (2019, Funambolo edizioni) e Breve corso di funambolismo per chi cammina col vento. Sette passi per attraversare la vita (2020, Mondadori).

I prossimi appuntamenti dei XVI “Dialoghi sulla rappresentazione/Il vuoto” sono mercoledì 11 ottobre con l’attore Paolo Rossi (Palazzo Tursi, ore 17.30), venerdì 13 ottobre con il filosofo Paolo Givone (Palazzo Tursi, ore 17.30). Tanti punti di vista per altrettante spiegazioni sul significato di vuoto.

PROSSIMI APPUNTAMENTI

Mercoledì 11 ottobre 2023, ore 17.30
Palazzo Reale, via Balbi 10
IL VUOTO DI SCENA
Memorie disordinate di un teatrante
PAOLO ROSSI
Attore
Ingresso € 6 comprensivo di visita al museo arrivando almeno un’ora prima dell’inizio
Ingresso gratuito per minori, aventi diritto e titolari card MNG
Prenotazione obbligatoria al numero 348 2624922

Venerdì 13 ottobre 2023, ore 17.30
Palazzo Reale, via Balbi 10
STORIA DEL NULLA
SERGIO GIVONE
Filosofo
Ingresso € 6 comprensivo di visita al museo arrivando almeno un’ora prima dell’inizio
Ingresso gratuito per minori, aventi diritto e titolari card MNG
Prenotazione obbligatoria al numero 348 2624922

Ulteriori informazioni su:
www.teatropubblicoligure.it

CS.

Su Redazione

Il direttore responsabile di GOA Magazine è Tomaso Torre. La redazione è composta da Claudio Cabona, Giovanna Ghiglione e Giulio Oglietti. Le foto sono a cura di Emilio Scappini. Il progetto grafico è affidato a Matteo Palmieri e a Massimiliano Bozzano. La produzione e il coordinamento sono a cura di Manuela Biagini

Devi essere loggato per postare un commento Accedi

Lascia un commento