Prorogata al 17 settembre la mostra “Wislawa Szymborska. La gioia di scrivere” al Museo Villa Croce

Di il 28 Agosto 2023

GENOVA – È ufficiale: “Wisława Szymborska. La gioia di scrivere”, la mostra in corso al Museo d’arte contemporanea di Villa Croce a Genova (via Jacopo Ruffini 3), sarà prorogata sino al 17 settembre.

I visitatori avranno quindi due settimane in più, rispetto all’iniziale data di chiusura, per poter scoprire quello che questa bella e originale esposizione, curata da Sergio Maifredi con la consulenza e la collaborazione scientifica di Andrea Ceccherelli e Luigi Marinelli, propone: un viaggio nella vita e nell’universo creativo della grande poetessa polacca, abitato non solo dalle poesie ma anche da collage e opere grafiche, mondi che si sono sempre alimentati l’un l’altro e che in questa occasione tornano in dialogo, grazie all’allestimento scenografico di Michał Jandura.

«È emozionante per me – afferma il curatore Sergio Maifredi –  entrare ora al Museo d’Arte Contemporanea di Villa Croce di Genova, con la mostra in corso, viva, fatta dalle parole e dai collage di Wislawa Szymborska ma anche dagli sguardi, dai silenzi, dalle complicità degli spettatori. Così come è una gioia sapere che migliaia di persone siano venute apposta per incontrare la “signora Wislawa”; o leggere, sul libro delle visite, che per altri sia stata la scoperta di un poeta che ancora non conoscevano. Grazie allo sforzo congiunto di Comune di Genova, Istituto Adam Mickiewicz e Teatro Pubblico Ligure e alla disponibilità dei prestatori, possiamo ora prolungare fino al 17 settembre la mostra, dando la possibilità di festeggiare uno dei più amati e popolari poeti dell’ultimo secolo, nella città di Genova dove si è pubblicata la versione italiana delle prime poesie apparse in Italia, nel lontano 1961».

La mostra, ricordiamo, cade nel centenario della nascita di Wisława Szymborska, vera e propria rock star della poesia, Premio Nobel per la Letteratura nel 1996. I suoi libri sono best seller. La grande sorpresa sono i dieci componimenti inediti appositamente tradotti in italiano, il particolare più divertente la scimmia portafortuna di Wisława, il momento più emozionante la viva voce di Szymborska registrata nei messaggi della segreteria telefonica, da ascoltare tramite un qr code.

Con il Comune di Genova come ente organizzatore, la mostra è prodotta da Teatro Pubblico Ligure, in coproduzione con l’Istituto Adam Mickiewicz di Varsavia, con il patrocinio della Fondazione Wisława Szymborska di Cracovia, in collaborazione con l’Istituto Polacco di Roma e con il Goethe-Institut Genua, istituzione che diffonde nel mondo la cultura della Germania, fra le prime nazioni a riconoscere il valore di Szymborska con l’assegnazione del Premio Goethe nel 1991.

Lo spettacolo Ascolta come mi batte forte il tuo cuore. Poesie, lettere e altre cianfrusaglie di Wisława Szymborska” con Maddalena Crippa e Andrea Nicolini, la musica originale eseguita dal vivo da Michele Sganga e la regia di Sergio Maifredi, replicherà le ultime due date in Italia, dopo i sold out di Roma, Milano e Genova, il 6 settembre a Legnago e il 9 settembre al Teatro Romano di Fiesole. Infine, il 12 e 13 settembre lo spettacolo andrà in scena a Varsavia e Cracovia, riportando Wisława Szymborska a casa.

Le iniziative dedicate a Wisława Szymborska sono proseguite in Italia con lo “Szymborska Festival. In una goccia d’inchiostro” a Bologna dal 12 al 14 giugno, organizzato dal Centro di poesia contemporanea dell’Università di Bologna, con il patrocinio di Fondazione Szymborska, Comune di Bologna, Istituto Polacco di Roma. Inoltre sono in programma con la mostra “Szymborska: il mondo-collage” dal 27 settembre al 5 novembre al Museo di Palazzo Poggi di Bologna e dal 20 novembre al 15 dicembre allo MLAC – Museo Laboratorio di Arte Contemporanea di Roma, in entrambi i casi coorganizzato dall’Istituto Polacco di Roma. Infine a Roma dal 20 al 22 novembre avrà luogo il convegno internazionale “Szymborska e:”, coorganizzato da Dipartimento di Studi Europei, Americani e Interculturali – Sapienza Università di Roma; Istituto Polacco di Roma; Casa delle Letterature Roma; col patrocinio di Fondazione Roma Sapienza, AIS e AIP: studiosi polacchi e italiani indagheranno “Szymborska e:” dove i due punti stanno per poesia, arte, lingua, traduzione e tradizione polacca, italiana, europea.

La mostra “Wisława Szymborska. La gioia di scrivere” è organizzata dal Comune di Genova, prodotta da Teatro Pubblico Ligure, in coproduzione con IAM Istituto Adam Mickiewicz di Varsavia, con il patrocinio della Fondazione Wisława Szymborska di Cracovia, in collaborazione con Istituto Polacco Roma, Goethe-Institut Genua, Università La Sapienza di Roma – Dipartimento di Studi Europei Americani e Interculturali, Università di Bologna Alma Mater, Festival internazionale di poesia “Parole spalancate”, Genova Capitale italiana del libro 2023Edizioni Musicali Lumi. Evento ufficiale della Fondazione Wisława Szymborska di Cracovia per il Centenario della nascita di Wisława Szymborska. IREN sponsor istituzionale del Comune di Genova IREN.

MUSEO D’ARTE CONTEMPORANEA DI VILLA CROCE

Via Jacopo Ruffini, 3 16128 GENOVA

www.museidigenova.it/it/museo-darte-contemporanea-di-villa-croce

CONTATTI

Accoglienza e biglietteria

tel. 010 580069 / fax 010 532482

biglietteriavillacroce@comune.genova.it

ORARI

mar – ven dalle 11 alle 18 / sab – dom dalle 12 alle 19 / Lunedì chiuso

Ultimo ingresso mezz’ora prima della chiusura.

BIGLIETTO

Intero 5€

Ridotto 3€

INFO EVENTI LETTURE ED INCONTRI

info@teatropubblicoligure.it – www.teatropubblicoligure.it

Su Redazione

Il direttore responsabile di GOA Magazine è Tomaso Torre. La redazione è composta da Claudio Cabona, Giovanna Ghiglione e Giulio Oglietti. Le foto sono a cura di Emilio Scappini. Il progetto grafico è affidato a Matteo Palmieri e a Massimiliano Bozzano. La produzione e il coordinamento sono a cura di Manuela Biagini

Devi essere loggato per postare un commento Accedi

Lascia un commento