IL CIRCO CHE RACCONTA STORIE: AL VIA LA NUOVA EDIZIONE DEL “CIRCUMNAVIGANDO FESTIVAL” NEI PALCHI DI TUTTA GENOVA

Di il 5 Dicembre 2023

Con 34 spettacoli, 13 compagnie e 11 location, la manifestazione quest’anno prende il nome di “CircusTale” e avrà luogo dal 14 al 30 dicembre

di Alessia Spinola

GENOVA – La meraviglia e la parola vanno in scena per la XXIII esima edizione di “Circumnavigando”, il Festival Internazionale di Circo Teatro che quest’anno avrà luogo dal 14 al 30 dicembre presso cortili, piazze e palcoscenici di tutta Genova. Con 34 spettacoli, 13 compagnie e 11 location, l’edizione del 2023 prende il nome di “CircusTale/Il circo che racconta” e vedrà al centro un circo che racconta storie, improntato verso la dimensione del racconto.

Per le opere di quest’anno, infatti, l’autore di circo scriverà una vera e propria drammaturgia per ogni performance, con l’intento di portare sul palco un tema, un’idea astratta o una storia, il più delle volte espressa con l’uso del corpo e non delle parole.

Italia, Francia, Marocco e Brasile sono i paesi da cui provengono le compagnie che proporranno al pubblico le esperienze sorprendenti e innovative della “narrativa circense” internazionale. Quest’anno sono stati inoltre coinvolti anche alcuni teatri situati un po’ più in periferia per una programmazione circolare e itinerante. Si comincia infatti il 14 dicembre al Teatro Rina e Gilberto Govi di Genova Bolzaneto alle ore 11 con l’esibizione “Seguime” della Compagnia ZEC Zenzero e Cannella.

Tra le varie iniziative, l’energia dirompente dei giovani acrobati di FLIC, la rinomata Scuola di Circo di Torino (16 dicembre, al Tiqu e 17 dicembre a Campomorone), fino alla suggestiva sperimentazione tra funambolismo, marionette, oggetti e voce di Chiara Marchese, artista di origine siciliana formatasi al Centre international des Arts du Cirque di Châlons-en-Champagne e “Laureata Circusnext 2021” che dopo aver conquistato il pubblico di tutta Europa, ora torna in Italia a Circumnavigando con la prima nazionale “Le poids de l’âme – tout est provisoire” (29 dicembre, Sala Mercato), preceduto il 27 dicembre da una giornata di laboratorio aperta al pubblico (con prenotazione). 

Tra i molti ospiti che invaderanno il centro storico e la periferie della città ci saranno i Samovar e la loro “Officina Oceanografica Sentimentale”, uno spettacolo per 7 viaggiatori in una roulotteatro, con spatole, rotelle, onde, e in conclusione una poesia di Erri de Luca (dal 26 al 29 dicembre ai Giardini Luzzati – Spazio Comune); il netturbino acrobatico inventato dall’artista marocchino Said Mouhssine, che con il suo “Taroo” (‘bidone’) tra piazze e vie compierà evoluzioni, parkour e ammalierà dall’alto del suo palo cinese (26 e 27 dicembre a Palazzo Ducale e 28 dicembre in piazza San Gallo); l’affascinante passo a due in forma sferica inventato da Liam Lelarge e  Kim Marro (Francia) nel loro “La boule” (27 e 28 dicembre, Palazzo Ducale); “Fora“, l’assolo ipnotico di Alice Rende (Brasile), una novella Houdini che evaderà dai 65 centimetri quadrati della sua prigione in plexiglass, per raccontare il desiderio di libertà e di fuga da ogni stereotipo misto alla paura di una libertà che ci lascia alla mercé del mondo (27 dicembre, Sala Mercato); il volo acrobatico e metaforico dei performer di Fabbrica C in “Bello!”, una sfida alle convenzioni fisiche e mentali sulla bellezza (28 dicembre, Teatro delle Tosse); il toccante “Time to Tell” di David Gauchard e Martine Palisse (Francia) con la voce recitante di Federica Granata, un mix perfetto di jonglerie e parola che unirà il virtuosismo più diabolico al racconto lucido della malattia (29 e 30 dicembre, palazzo Ducale); la poetica intimità di “C’est l’Hiver, le Ciel est Bleu“, uno spettacolo della Compagnia Diagonale du Vide (Francia) che attraverso le tecniche circensi farà immergere nei paesaggi interiori dei due personaggi, mostrando come la solitudine possa essere anche gioiosa e a volte persino liberatoria (30 dicembre, Teatro Modena). 

“In Italia l’aspetto intimamente narrativo dell’arte circense non è ancora riconosciuto, contrariamente a quanto accade in altre parti d’Europa e del mondo.” – afferma Boris Vecchio,che dirige Circumnavigando Festival Sarabanda I.S.,  coadiuvato da Barbara Vecchio Sabrina Barbieri – “Ci siamo chiesti come colmare questo vuoto, e CircusTale / Il circo che racconta è la nostra risposta in questa direzione, un piccolo contributo alla comprensione della sorprendente profondità di quel genere di spettacolo che comunemente viene definito ‘circo contemporaneo’, ma che a noi piace chiamare semplicemente ‘circo’.” 

«Anche quest’anno torna Circumnavigando, il Festival Internazionale di Circo Teatro che coinvolge artisti da tre continenti per celebrare il valore e il potere dell’arte circense nel raccontare storie – Barbara Grosso, consigliere delegato del Comune di Genova – Sono convinta che la dimensione del racconto sia un elemento fondamentale per il circo, come confermano gli importanti riconoscimenti ricevuti dalla manifestazione nel corso delle sue 23 edizioni. Voglio dunque ringraziare gli organizzatori e invitare il pubblico a partecipare agli spettacoli, che ci regaleranno le esperienze più sorprendenti e innovative della narrativa circense internazionale». 

PROGRAMMA

Giovedì 14 dicembre 2023

Ore 11.00 –Teatro Rina e Gilberto Govi

PRIMA NAZIONALE

ZEC – Zenzero e Cannella” “SEGUIME” (FR/IT)

Di e con Magdalena, Vicente e Nicolò Bussi

Lei viene dalla montagna. Una vita tra usi e costumi che dipendono dalla terra e dalla natura. Il suo viaggio comincia cosi: Libera, naïf, con gli occhi pieni d’amore per la vita. E pronta ad iniziare il suo rito andino, ma ogni volta che comincia viene interrotta. Uno straniero, un personaggio misterioso tenta di invadere la sua terra. Spaesata e confusa da questo incontro, non sa come uscirne. Lo straniero, è anche lui sconvolto da questa eremita che gli fa scoprire un universo strano e anomalo. Tra combattimenti, sgambetti, scoperte e lezioni di vita, ogni personaggio si trasforma, si adatta all’altro, prova a trovare l’equilibrio. I due universi si ritrovano a fare l’uncinetto, insieme, in una realtà armoniosa. Ma non è tutto così semplice come sembra, quando parli un’altra lingua, quando pensi al contrario, quando abbracci quello che la natura ti offre.  

Evento riservato alle classi delle Scuole secondarie di I° Con prenotazione a circumnavigando@sarabanda-associazione.it

Sabato 16 dicembre 2023

Ore 10.00 – Casa nel Parco (ex Caserma Gavoglio)

SCUOLA DI CIRCO SiRCUS Centro delle Arti del Circo “CIRCUMNAVIGANDO AL PARCO”

Laboratorio di circo per bambini

Sarabanda con la scuola SiRCUS, forte della propria esperienza più che ventennale nell’organizzazione di eventi e attività di formazione nell’ambito delle discipline del circo contemporaneo sul territorio cittadino, in collaborazione con Ass. La Casa nel Parco ETS, propone per il terzo anno il progetto CIRCUMNAVIGANDO AL PARCO per la realizzazione di laboratori circensi gratuiti dedicati agli allievi della scuola SiRCUS e a tutti i bambini del territorio. La location scelta è sita nel cuore del quartiere Lagaccio, all’interno degli spazi della Casa di Quartiere “Casa Gavoglio” (Via del Lagaccio 41, Genova) e prevede dalle ore 10,00 una mattina di laboratori.

  • Ore 20.30 – TIQU // Teatro Internazionale di Quartiere (Biglietto € 12/€ 16)

SCUOLA DI CIRCO FLICCIP – CIRCO IN PILLOLE / Paravento” (IT/MIX) – Versione da sala

Con gli allievi della FLIC Scuola di Circo

Circo in Pillole è uno spettacolo che da 19 anni permette agli allievi diplomati della Scuola di Circo Flic di confrontarsi con il pubblico. Uno studio collettivo sull’atto scenico che consente a formatori e allievi di sperimentare e creare di fronte ad un pubblico attento e disponibile.

Un’occasione unica in cui gli allievi hanno la possibilità di apprendere la relazione con uno spazio scenico, con un tema e con la pratica scenica, rendendosi sempre più autonomi nella loro personale ricerca sotto la supervisione di un regista, di responsabili tecnici e di sala. l lavoro proposto agli allievi consiste nel rivivere lo spirito del Varietà come opportunità per sperimentarsi attraverso l’improvvisazione, la comicità fisica e l’uso della parola, in un gioco di messinscena che metterà sicuramente al centro il mondo del circo ma senza seguire rigide regole stilistiche se non il piacere di portare in scena se stessi in modalità e mondi diversi.

Domenica 17 dicembre 2023

Ore 15.30 – Anfiteatro Giardini Dossetti – Campomorone (Ingresso gratuito)

SCUOLA DI CIRCO FLICCIP – CIRCO IN PILLOLE / Paravento” (IT/MIX) – Versione all’aperto

Con gli allievi della FLIC Scuola di Circo

Mercoledì 20 dicembre 2023

Ore 21.00 – TIQU // Teatro Internazionale di Quartiere (Biglietto € 5/€ 2)

“MISTER CHOCOLAT”

Di Roschdy Zem – Proiezione in pellicola 35mm

Il circo contemporaneo è spesso stato esplorato e raccontato magistralmente anche dal mondo del cinema. Mister Chocolat (2016) racconta la storia vera dei clown Raphael Padilla e George Foottit, il secondo soprannominato “Chocolat” perché primo artista nero della storia del circo francese. In collaborazione con l’associazione Laboratorio Probabile Bellamy, che dal 2004 si occupa di formazione e divulgazione dell’arte cinematografica attraverso corsi, workshop e rassegne, sarà proposta una proiezione tematica scelta tra titoli di ieri e di oggi che hanno per protagonisti circensi, artisti e performers.

Martedì 26 dicembre 2023

Ore 12.00 / 15.00 / 15.30 / 17.00 / 17.30 – Piazza Giardini Luzzati – Spazio Comune (Biglietto € 3)

COMPAGNIA SAMOVAR “OFFICINA OCEANOGRAFICA SENTIMENTALE” (IT)

Di e con Luca Salata

15 minuti di durata per 15 minuti di apnea per capire com’è profondo il mare, perché il pensiero – come l’oceano – non lo puoi bloccare. Tutti noi, da Ulisse a Noè fino ad Aylan, siamo passati per l’acqua alla ricerca della vita. Uno spettacolo per 7 spettactori/viaggiatori nella “roulotteatro” con spatole, rotelle, onde. Un lavoro che tra le diverse ispirazioni trova anche la poesia “Dopo” di Erri de Luca.

Ore 16.00 – Palazzo Ducale Cortile Maggiore (Biglietto € 1)

SAID MOUHSSINE “TAROO” (MAROCCO)

Di e con Said Mouhssine

Taroo è uno spettacolo acrobatico che mescola parkour, circo e manipolazione di oggetti, coinvolgendo il pubblico nel gioco. È un a solo pieno di ritmo, umorismo, magia e clownerie. Uno spettacolo che parla dei pregiudizi verso chi è costretto a inventarsi un lavoro di un giorno, per guadagnarsi da vivere in qualche modo. Taroo vuole rendere omaggio a queste persone invisibili.

Ore 19.00 – TIQU // Teatro Internazionale di Quartiere (Biglietto € 10)

TEATRO NELLE FOGLIE “LA DOLCE FOLLIA” (IT)

Di e con Marta Finazzi e Nicolas Benincasa

Una trapezista di fama internazionale arriva sul palco per presentare il proprio acclamato spettacolo, ma qualcosa non va: le luci non si accendono, i tecnici non ci sono, la radio passa solo cha cha cha.  Un clown strampalato arriva in cerca di lavoro: come andrà a finire? chi saprà conquistarsi il cuore del pubblico? Tra acrobazie, lancio di palline, tango e comicità, prenderà vita uno spettacolo coinvolgente ed emozionante per grandi e piccini.

Mercoledì 27 dicembre 2023

Ore 10.00/13.00 + 14.30/17.30 – TIQU // Teatro Internazionale di Quartiere (Ingresso gratuito)

CHIARA MARCHESE LABORATORIO

Con prenotazione a circumnavigando@sarabanda-associazione.it

Il filo, la linea, la nota, il tratto, il circo fuori dalle linee. Arrivare all’espressione autentica attraverso degli strumenti di pratica ed esperienza corporale assolo e in gruppo.

Ore 15.00 / 15.30 / 17.00 / 17.30 – Piazza Giardini Luzzati – Spazio Comune (Biglietto € 3)

COMPAGNIA SAMOVAR “OFFICINA OCEANOGRAFICA SENTIMENTALE” (IT)

Di e con Luca Salata

Ore 16.00 – Palazzo Ducale Cortile Maggiore (Biglietto € 1)

SAID MOUHSSINE “TAROO” (MAROCCO)

Di e con Said Mouhssine

Ore 18 – Palazzo Ducale Sala del Maggior Consiglio (Biglietto € 10)

LIAM LELARGE ET KIM MARRO “LA BOULE” (FR)

Di e con Liam Lelarge e Kim Marro

Una lunga camminata in due senza meta. Scopriremo quanto lontano possiamo portarci l’un l’altro, arrampicandoci l’uno sull’altro mentre cerchiamo di continuare a camminare. Giocando con la stanchezza che accompagna le nostre gambe aggrovigliate, facendo sparire parti del corpo, dando l’illusione che manchi qualcosa o che qualcosa sia di troppo… Kim è una una Rue-Cyriste e Liam una trapezista, ma in questo spettacolo non troveremo nessuno dei due attrezzi, piuttosto vedremo corpi e abilità fisiche legate alle rispettive discipline. Movimento, ergonomia, forza, debolezze e curve dei corpi modellati formati dalle loro pratiche circensi d’origine, che qui si riuniscono in un’energia comune. Due mondi artistici liberi dagli artifici dettati dalle discipline con cui le artiste lavorano da quando hanno iniziato il circo. “Dopo tre anni di formazione superiore, ci mancava la pratica del corpo senza attrezzo, in uno scambio, in duetto”: giovani professioniste che esprimono lo studio e la ricerca alla base della loro performance artistica uscendo dalla loro zona di comfort, per poter ascoltare e servire una drammaturgia e non le discipline materiali, quotidiane.

Ore 20.30 –Teatro Nazionale di Genova Sala Mercato (Biglietto € 16 / € 11)

PRIMA NAZIONALE – CIRCUSNEXT

ALICE RENDE “FORA” (BRASILE/FR)

Di e con Alice Rende

La scenografia è una scatola di plexiglas di 65 centimetri quadrati per 3,3 metri, con un’unica apertura in alto, inspirato alle vetrine dei musei anatomici del XIX secolo. Queste pareti trasparenti, che all’inizio sono una minaccia, diventano gradualmente una strategia di fuga e, infine, una fonte di fantasia grazie al suono e alle luci. Il suono è prodotto dal vivo durante la performance. Vengono utilizzati microfoni utilizzati per captare i suoni dei respiri, dei movimenti, delle cadute e delle scivolate prodotte dall’artista contro la superficie di plexiglas. Questi rumori vengono gradualmente trasformati in armonie di violoncello grazie alle registrazioni effettuate dal musicista Gaspar Claus. Le luci svolgono un ruolo trainante. La performer dialoga con le sue ombre e i suoi riflessi che generano le metamorfosi che la portano ad emergere. Una volta fuori, la minaccia deve essere nuovamente trasformata in piacere. Questa volta la minaccia è l’assenza di muri, l’assenza di limiti. Lo spettacolo si svolge quindi in tensione tra la prigione, che è anche protezione, e la libertà, che è anche vertigine.

Giovedì 28 dicembre 2023

Ore 15.00 / 15.30 / 17.00 / 17.30 – Piazza Giardini Luzzati – Spazio Comune (Biglietto € 3)

COMPAGNIA SAMOVAR “OFFICINA OCEANOGRAFICA SENTIMENTALE” (IT)

Di e con Luca Salata

Ore 15.30 – Piazza Don Gallo (Biglietto € 1)

SAID MOUHSSINE “TAROO” (MAROCCO)

Di e con Said Mouhssine

Ore 18.00 – Palazzo Ducale Sala del Maggior Consiglio (Biglietto € 10)

LIAM LELARGE ET KIM MARRO “LA BOULE” (FR)

Di e con Liam Lelarge e Kim Marro

Ore 20.30 – Teatro della Tosse Sala Trionfo (Biglietto €15,00/ 12,00)

COMPAGNIA FABBRICA C “BELLO!” (IT)

Creazione e direzione di Francesco Sgrò

Co-creazione e con Britt Timmermans, Mario Kunzi, Tijs Bastiaens, Camille Guichard, Vittorio Catelli, Antonio Panaro e Giacomo Martini

Bello! è un’opera sul circo in cui non vi sono attrezzi di circo ed in cui gli interpreti non sono esclusivamente circensi. Per questo è un’opera sul circo e non di circo. Il circo non ha bisogno dei suoi attrezzi per esistere, ma risiede nei corpi e nelle menti in scena e fuori scena. Bello! integra arti circensi, danza e musica, focalizzandosi sulla centralità di innovazione e ricerca in tutte le fasi del processo artistico: creazione, scrittura e drammaturgia, messa in scena, produzione, distribuzione. Il progetto esplora il tema della bellezza a partire da intenti chiave quali: definire un linguaggio trasversale ad artisti con diverse formazioni, specializzazioni, sensibilità; traslare la tecnica circense su un piano estetico e morale in cui la potenza, il mistero e la fragilità della bellezza rappresentano elementi di confronto e di gioco tra gli interpreti; investigare la sorpresa e le emozioni che il circo genera nel pubblico; instaurare un dialogo volto a comprendere qual è l’idea di bellezza nel circo nell’immaginario collettivo; interagire con lo spazio pubblico come spazio di incontro, aggregazione, riflessione, condivisione, come luogo di relazione tra il patrimonio sociale e culturale italiano e le arti del circo, più che di esibizione dell’artista.

Venerdì 29 dicembre 2023

Ore 15.00 / 15.30 / 17.00 / 17.30 – Piazza Giardini Luzzati – Spazio Comune (Biglietto € 3)

COMPAGNIA SAMOVAR “OFFICINA OCEANOGRAFICA SENTIMENTALE” (IT)

Di e con Luca Salata

Ore 15.30 – Piazza Don Gallo  (€ 1)

ANDREA FARNETANI “GUSTAVO LA VITA” (IT)

Di Andrea Farnetani

Con Andrea Farnetani, Valeria Di Felice, Pedro

Andrea Farnetani artista eccentrico e poliedrico racchiude, in questo spettacolo il suo repertorio maturato in più di 10 anni di spettacoli in giro per il mondo, e lo fa interpretare e vivere da gustavo la vita, il suo personaggio più recente. Gustavo La Vita è un clown stanco e invecchiato. Nonostante ciò la dolcezza e la curiosità del bambino rimangono in lui come una piccola candela tremolante che a tratti brilla intensa. La voglia leggera di giocare con la gravità della vita lotta spesso con il suo lato cinico e disilluso. Come in un eclissi lunare, il delicato equilibrio tra luce e ombra dei suoi demoni influenza le maree emozionali del suo spirito. Ma Gustavo rimane un clown e come tale deve intrattenere con risate, numeri di abilità e momenti empatici. Deve esorcizzare il passato, alleggerire il futuro e vivere appieno il momento nel suo fluire. Gustavo è accompagnato da Pedro il suo fidato amico a quattro zampe (tre e mezzo… Pedro è zoppo) che con la sua serenità e dolcezza aiuta gustavo a gestire ansie e relazioni.

Ore 18.00 – Palazzo Ducale Sala del Maggior Consiglio (Biglietto € 10)

PRIMA NAZIONALE

COMPAGNIA UNI JAM BISTETIME TO TELL” (FR)

Di Martin Palisse e David Gauchard

Con Martin Palisse

Voce Recitante Federica Granata

Time to Tell è uno spettacolo a sé rispetto al lavoro della compagnia, una pausa che rimane però all’interno dello sforzo estetico di fare coesistere sul palco un atto di giocoleria, plastico, fisico e astratto, con un a volontà teatrale narrativa. Alla ricerca di un attrito tra la narrazione e la fisicità del giocoliere/attore sul palco e la rottura sta nel fatto che finalmente l’artista è in grado di portare la sua voce, la parola, e così rafforzare la volontà di narrare. David Gauchard, durante i primi scambi con Martin Palisse ha suggerito un metodo di lavoro per catturare una testimonianza di questi incontri, cioè registrare i loro dialoghi. Questo materiale sonoro, questa testimonianza, è stata poi elaborata e infine ora riprodotta sul palco. Diversi percorsi sono previsti per questa restituzione ed è improbabile che ci si accontenti di una sola. Testimonianze che con un montaggio condurranno a diversi temi: il rapporto fisico con la malattia // la relazione psicologica // l’impatto nel rapporto con gli altri // l’impatto sulla vita quotidiana // l’impatto sulle scelte di vita, le posture… ecc…)

Ore 20.30 –Teatro Nazionale di Genova Sala Mercato (Biglietto € 16 / € 11)

PRIMA NAZIONALE – CIRCUSNEXT

CHIARA MARCHESE/WOW COMPAGNIE “LE POIDS DE L’AME – Tout est provisoire” (IT-FR)

Di e con Chiara Marchese

Laureata 2020/21 del progetto CIRCUSNEXT, Chiara Marchese sta girando con grande successo tutta Europa con la sua nuova creazione di Circo e Marionette: “Il peso dell’anima – tutto è temporaneo”. Programmata nel 2021 e saltata per via della pandemia (durante la quale l’artista ha realizzato per Circumnavigando incontri on line e video), la sua esibizione è tra le più attese del Festival. È uno spettacolo che parla di lei perché parla di noi. Parla del nostro costante squilibrio, della nostra illusione di immobilità, di stabilità. Fisica, materiale, psichica, mentale.  In gioco con oggetti della vita quotidiana, vesciche di medicinali, pastiglie, banconote, oggetti che fanno parte anche della vita quotidiana di tutti, Chiara gioca con la sconfitta dell’artista, ma in realtà gioca soprattutto con la sconfitta della persona.

Sabato 30 dicembre 2023

Ore 16.30 – TIQU // Teatro Internazionale di Quartiere (Biglietto € 10)

FRANCESCA MARI “TANGLE…IN THE WOMB OF A JUGGLER” (IT)

Di e con Francesca Mari

Nuovo atmosferico solo di Francesca Mari, che esplora il movimento in un sogno astratto, liberamente ispirato a miti e leggende delle isole Tonga, al concetto di femminilità, e alla giocoleria come linguaggio. E’ inoltre un tributo, fatto da una giocoliera italiana, ad una tradizione che unisce le donne, nella gioia e spensieratezza data dal semplice gesto del lancio di oggetti. Grazie alle preziose esperienze e conversazioni viaggiando in Tonga, e contattando persone che condividono lo stesso interesse per l’argomento, “Tangle… in the wombof a juggler” è ispirato appunto dal gioco chiamato “Hiko” praticato nell’arcipelago Polinesiano. Un gioco in cui frutti a forma sferica (chiamati Tui-Tui nuts) vengonolanciati in aria formando un pattern circolare. Combinando le proprie tecniche circensi, partendo dall’ispirazione data da questa tradizione affascinante e lontana, Francesca propone un astratta interpretazione fisica dell’universo femminile e quello che unisce tutte le donne in culture differenti, usando manipolazione di oggetti, danza ed antipodismo.

Ore 20.30 –Teatro Nazionale di Genova Sala Mercato (Biglietto € 16 / € 11)

PRIMA NAZIONALE – CIRCUSNEXT

CIE DIAGONALE DU VIDEC’EST L’HIVER, LE CIEL EST BLEU” (FR)

Di e con Amanda Homa et Idriss Roca

“È l’inverno, il cielo è blu” è uno spettacolo circense completo, pensato per i teatri e la cui uscita è prevista per il 2023. Una scatola di carta, posta al centro di un enorme palcoscenico, ospita due personaggi soli eppure uniti. Tra corde, manipolazione di oggetti, giocoleria e movimento, un viaggio tra la loro realtà quotidiana e le improvvise tempeste dei loro paesaggi interiori che li travolgono, li abitano, li infestano e li tradiscono.  Attraverso il Cirque D’Intériorités” – dichiarano Amanda Homa e Idriss Roca – “ci proponiamo di esplorare il tema della Solitude à Deux, in tutte le sue forme. Prestando attenzione al Legame Inevitabile che si tesse attraverso gli occhi dell’altro, vogliamo creare collage e giustapposizioni arbitrarie, in modo da tornare sempre alla natura umana dei nostri personaggi, prestando particolare attenzione a ciò che non viene detto e a ciò che viene dato per scontato. In questo modo, il nostro obiettivo è quello di usare questo spettacolo per tracciare i nostri paesaggi interiori, sia attraverso una scenografia in evoluzione che attraverso il nostro percorso drammaturgico.

www.circumnavigandofestival.it www.sarabanda-associazione.it

INFO: Tel. +39 010 6373727 – info@sarabanda-associazione.it comunicazione@sarabanda-associazione.it

INFO BIGLIETTERIA

ON LINE

www.ciaotickets.com

www.teatronazionalegenova.it per gli spettacoli al Teatro Nazionale Genova

UFFICI IAT Informazione e Accoglienza Turistica di Genova:  tutti i giorni ore 9.30-16.30 Porto Antico – Green Hub e Garibaldi (25/12 aperto solo Garibaldi ore 9.00-12.00)

IN LOCO durante il Festival da un’ora prima dell’inizio dello spettacolo.

TIPOLOGIA DI BIGLIETTI

• INTERO: da € 1,00 a € 16,00

• RIDOTTO (dove non sia già previsto l’ingresso gratuito o un biglietto unico): per possessori Card Amici della Sarabanda, Soci Coop Liguria, Dipendenti Comune di Genova, Lavoratori Agorà Coop e Proges Coop, Under 30, Over 65.

PROMO

• OPERATORI: € 5,00

• SCONTO COMITIVA: € 8,00 cad. per gruppi di 5 persone (escluso spettacoli al Teatro Nazionale Genova).

• RIDOTTISSIMO: 8€ (dai 4 ai 14 anni e giovani con Green Card)

• SCONTO GREEN: biglietto ridotto a coloro che presentano in biglietteria il titolo di viaggio di un treno o bus interregionale

• PROMO VICEVERSA: con il biglietto d’ingresso delle mostre Calvino Cantafavole e Steve Mc Curry Children, o di Acquario di Genova > biglietto ridotto per gli spettacoli di Circumnavigando. VICEVERSA, presentando il biglietto di uno degli spettacoli Circumnavigando, ridotto per le mostre di Palazzo Ducale Calvino Cantafavole e Steve Mc Curry Children, e per Acquario di Genova sconto di € 3,00 sul prezzo in cassa adulto/ragazzo (4-12).

• BAMBINI SOTTO I 3 ANNI: gratuito.

TEATRO NAZIONALE

• Intero € 16,00

• Ridotto € 11,00 (Card Amici della Sarabanda, Soci Coop Liguria, Dipendenti Comune di Genova, Lavoratori Agorà Coop e Proges Coop, under 30, over 65, invalidi 80%, dipendenti TNG, scuola di recitazione, teatro necessario onlus).

PROMO VICEVERSA: € 11,00 (con il biglietto d’ingresso delle mostre Calvino Cantafavole e Steve Mc Curry Children, o di Acquario di Genova > biglietto ridotto per gli spettacoli di Circumnavigando. VICEVERSA, presentando il biglietto di uno degli spettacoli Circumnavigando, ridotto per le mostre di Palazzo Ducale Calvino Cantafavole e Steve Mc Curry Children, e per Acquario di Genova sconto di € 3,00 sul prezzo in cassa adulto/ragazzo (4-12).

SCONTO GREEN: € 11,00 (biglietto ridotto a coloro che presentano in biglietteria il titolo di viaggio di un treno o bus interregionale)

www.circumnavigandofestival.it

www.sarabanda-associazione.it

Servizio YouTube:

Su Redazione

Il direttore responsabile di GOA Magazine è Tomaso Torre. La redazione è composta da Claudio Cabona, Giovanna Ghiglione e Giulio Oglietti. Le foto sono a cura di Emilio Scappini. Il progetto grafico è affidato a Matteo Palmieri e a Massimiliano Bozzano. La produzione e il coordinamento sono a cura di Manuela Biagini

Devi essere loggato per postare un commento Accedi

Lascia un commento