50&Più Genova: il 16 maggio teatro trai banchi del Mercato Orientale con “Allegro Andante” della Compagnia della Pozzanghera

Di il 15 Maggio 2024

GENOVA – Teatro e musica al Mercato Orientale. Giovedì 16 maggio 2024, alle ore 17, tra i banchi di frutta e verdura, primizie, formaggi, spezie, carni e pesce va in scena “Allegro – Andante” con la Compagnia La Pozzanghera, uno spettacolo itinerante ideato da Giovanna Vitagliano Dubois che aggiunge alla spesa quotidiana un’occasione di divertimento aperta a tutti, senza bisogno di prenotare o dotarsi di biglietto. L’iniziativa, curata dall’Associazione Forti a Teatro (già Luci sui Forti) è promossa dall’Associazione 50&Più Genova e dal Mercato Orientale di Genova, presieduti rispettivamente da Brigida Gallinaro e Mario Enrico.  

È dal 1899 che il mercato in via XX settembre (ma ci sono altri quattro ingressi in via Galata, in piazza e in via Colombo), espone le sue mercanzie su banchi pieni di colori, gusti e profumi. I tipici richiami dei commercianti per una volta lasceranno spazio agli attori e alla musica, protagonisti di “Allegro-Andante”, ambientato in sette diverse postazioni secondo la regia di Lidia Giannuzzi, alla guida della Compagnia La Pozzanghera, a cui si uniscono la partecipazione di Irene Manca alla voce e alla chitarra e l’esibizione conclusiva del Coro Polifonico Claudio Monteverdi.

Ogni postazione sarà identificata da un figurante in costume storico, a creare un’ambientazione curata da Maria Antonietta Guido. Gli spettatori ascolteranno parole e musica dedicati al piacere della tavola e della convivialità, in una scenografia a cui i prodotti esposti sui banchi offriranno uno sfondo ideale. I testi comprendono per esempio un duetto sui nomi dei vini, una canzone sul buon bere con un brindisi alla salute dei propri nemici, un racconto su un piatto tipico ligure, un altro sulla storia del mercato, un omaggio ai cantautori genovesi, fino alla conclusione del Coro diretto da Silvano Santagata.

Dal 2019, quando è stata inaugurata la parte gastronomica aperta fino a sera, Il Mercato Orientale è anche chiamato MOG, sigla contemporanea per un luogo storico inaugurato nel 1899, epoca in cui questa parte della città era situata ad est del suo centro. Fu il primo edificio costruito a Genova in calcestruzzo armato col sistema Hennebique e occupa una superficie di 5.500 metri quadrati. Oggi il Mercato Orientale è sottoposto a vincolo della Soprintendenza per i Beni Archeologici della Liguria.

La Compagnia La Pozzanghera nasce nel 1988 su iniziativa di un gruppo di amici spinti dalla passione per il teatro e l’impegno verso il sociale. Il nome – confessano – deriva da un momento di totale assenza creativa, evidentemente superato con ironia, vista l’esperienza accumulata in trent’anni di attività fra spettacoli prodotti, partecipazioni a rassegne e festival, collaborazioni culturali, consensi e riconoscimenti ottenuti. Per approfondimenti consultare il sito lapozzanghera.it

Il Coro Claudio Monteverdi nasce nel 1985 per iniziativa di Paolo Bettini. Dal 1993 Silvano Santagata ha raccolto l’eredità del fondatore ampliandone nel corso degli anni il repertorio per guidare il gruppo in esibizioni sempre più impegnative e stringendo fruttuose collaborazioni con numerosi solisti.

50&Più, fondata nel 1974, è un’Associazione libera, volontaria e senza fini di lucro. Opera per la rappresentanza sindacale, la tutela e l’assistenza dei propri soci a sostegno dell’invecchiamento attivo, dell’affermazione e della valorizzazione del ruolo della persona anziana. Aderente a Confcommercio – Imprese per l’Italia, e forte di 330mila iscritti, 50&Più è diffusa con sedi provinciali e zonali su tutto il territorio nazionale. Conta anche 29 sedi in 10 Paesi del mondo. www.spazio50.org. Informazioni alla mail di 50&Più Genova 50epiu.ge@50epiu.it

Ulteriori informazioni:

Associazione 50&Più Genova, via XX Settembre 40/5

Tel. 010/543042-5530352

Su Redazione

Il direttore responsabile di GOA Magazine è Tomaso Torre. La redazione è composta da Claudio Cabona, Giovanna Ghiglione e Giulio Oglietti. Le foto sono a cura di Emilio Scappini. Il progetto grafico è affidato a Matteo Palmieri e a Massimiliano Bozzano. La produzione e il coordinamento sono a cura di Manuela Biagini

Devi essere loggato per postare un commento Accedi

Lascia un commento