Stelle, macchine volanti, Cuba e difesa dell’ambiente: la settimana della Feltrinelli

Di il aprile 6, 2018

GENOVA – Settimana di eventi che inizia “all’americana” (di domenica) per la Feltrinelli di via Ceccardi, con il laboratorio per bambini di Betta Civardi (ore 10.30). Suoni, giochi, colori, disegni e letture ispirate al libro “Una splendida giornata” per il laboratorio dedicato ai bimbi dai 4 a 8 anni (ingresso libero fino a esaurimento posti).

 

Lunedì 9 aprile (ore 18) Luciano Del Castillo, giornalista e fotografo, presenta il reportage fotografico “Alegria y revolucion” su Cuba. «C’è una malattia molto contagiosa che non si prescrive né si cura – scrive Del Castillo – ma che ci riporta ogni volta a Cuba. È un neologismo che ascoltai per la prima volta anni fa da un grande esperto della regina dei Caraibi come Aldo Garzia  una volta parlando della brama di andarci disse “È la cubanite”. Che cosa sia questa “cubanite” nessuno lo sa con certezza ma è una nostalgia – molto più bello dirlo con il portoghese “saudade” – a volte insostenibile, che ti costringe a tornarci».

 

Mercoledì 11 aprile (ore 18) tocca a Giorgio Chinnici, fisico e ingegnere elettronico, che alle passioni di sempre per gli scacchi e per le lingue unisce quella, grandissima, per la divulgazione scientifica. Mercoledì presenta “La stella danzante” (Hoepli). Un libro in cui si parla del caos come assenza di forma e si spiega come dal nulla possa sorgere il tutto. Si tratta del caos come mancanza di informazione e del suo significato come asimmetria e complessità nelle leggi della natura. Si discutono i processi irreversibili e l’aumento dell’entropia.

 

Giovedì 12 aprile (ore 18) Mimmo Locasciulli introduce, insieme a Giovanni Giaccone, il suo libro “Come una macchina volante”. «I ricordi d’infanzia, la curiosità per la vita, la passione per la musica e il microscopio». Così apre il racconto della propria vita Mimmo Locasciulli. In “Come una macchina volante” ci accompagna tra i campi di grano delle sue campagne abruzzesi, ci fa provare l’odore del vento e il magnifico sapore della sua infanzia, ci fa ascoltare le prime note del suo  pianoforte e percepire l’oppressione della troppa teoria e dei solfeggi. Ci racconta gli anni dell’università, le prime contaminazioni artistiche, la voglia di Roma e di entrare a far parte del Folkstudio. Un’autobiografia ricchissima di dettagli e curiosità sempre sull’onda del doppio amore che l’ha guidato nella vita: la musica e la medicina.

 

Venerdì 13 aprile (ore 18) tocca “Noi a difesa dell’ambiente”, manuale con l’obiettivo di dare strumenti attivi per la difesa dell’ambiente scritto da Franco Floris e da Ennio La Malfa. Nella prima parte del manuale si trattano gli strumenti d’intervento in alcuni settori relativi ad eventuali comportamenti negativi nell’ambiente da parte di terzi. Si spiega come operare e, in presenza di un fatto criminoso o presunto tale, come fare correttamente le segnalazioni alle autorità preposte attraverso schede già riprodotte. Oltre a questo vengono forniti consigli per evitare situazioni rischiose. Nella seconda parte si sofferma come trasformarsi in validi collaboratori contro gli incendi boschivi, controllando lo stato di salute dei boschi e in caso di inizio incendio comunicare con precisione ai vigili del fuoco e ai carabinieri forestali la situazione.

 

Weekend all’insegna dei laboratori per bambini, con “Art & Craft” di sabato 14 aprile (ore 16), in cui si progetta un gioco da portare in vacanza e “La grande ruota” di domenica 15 aprile (ore 10.30) con suoni, racconti, giochi e lettura in compagnia di Dario Apicella. Ingresso gratuito, per il laboratorio di sabato è necessaria la prenotazione a eventi.genova@feltrinelli.it per riserare il kit per partecipare.

 

(C.S.)

Su Redazione

Il direttore responsabile di GOA Magazine è Tomaso Torre. La redazione è composta da Claudio Cabona, Chiara Tasso e Chiara Gaddi. Le foto sono a cura di Emilio Scappini. Il progetto grafico è affidato a Matteo Palmieri e a Massimiliano Bozzano. La produzione e il coordinamento sono a cura di Manuela Biagini

Devi accedere per lasciare un commento Login

Lascia un commento