IL TRIONFO DI MAHMOOD A SANREMO 2019

Di il Febbraio 10, 2019

Il ragazzo italoegiziano, nato a Milano nel 1992, si aggiudica il primo posto. Secondo il favorito Ultimo, terzo Il Volo (foto copertina ANSA)

SANREMO (IM) – Mahmood ha vinto il Festival di Sanremo. La sua Soldi ha conquistato il primo posto di questa 69esimo edizione della kermesse, battendo Ultimo che con la sua I tuoi particolari è arrivato secondo mentre Il volo con Musica che resta si sono dovuti accontentare del gradino più basso del podio. Un podio inaspettato, accompagnato dai fischi del pubblico dell’Ariston durante l’annuncio dei posti dal quarto al 24esimo con tanto di cori da stadio al ritmo di «Loredana, Loredana» all’indirizzo ovviamente di Bertè e della sua voce graffiante in Cosa ti aspetti da me.

Chi è il vincitore

Figlio di madre sarda e padre egiziano, Alessandro Mahmoud, com’è noto all’anagrafe, ha incantato l’Ariston con la sua Soldi, una canzone ritmata scritta insieme a Dardust e Charlie Charles, che rimane in testa. Nato a Milano nel 1992, Mahmood è emerso nel 2012 grazie a X Factor, nel 2016 ha partecipato a Sanremo nella sezione Nuove Proposte classificandosi quarto. Oltre che cantante è anche autore. 

Gli ascolti

La serata finale del  Festival è stata seguita in media su Rai Uno da 10 milioni 622 mila telespettatori con il 56.5%. Nel 2018 la finale del primo festival diretto da Claudio Baglioni aveva raccolto una media di 12 milioni 125 mila telespettatori pari al 58.3% di share. Si conferma dunque il trend di ascolti in calo rispetto allo scorso anno (un milione e mezzo di spettatori e circa due punti di share). La finale ha però guadagnato 10 punti percentuali rispetto alla quarta serata del festival, quella dedicata ai duetti.

Guarda le pagelle di GOA:

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Su Redazione

Il direttore responsabile di GOA Magazine è Tomaso Torre. La redazione è composta da Claudio Cabona, Giovanna Ghiglione e Giulio Oglietti. Le foto sono a cura di Emilio Scappini. Il progetto grafico è affidato a Matteo Palmieri e a Massimiliano Bozzano. La produzione e il coordinamento sono a cura di Manuela Biagini

Devi accedere per lasciare un commento Login

Lascia un commento