Teatro Verdi, torna in scena la rassegna del Genovino d’oro

Di il Gennaio 8, 2019

GENOVA – Riprende, dopo la pausa per le feste natalizie, il Genovino d’oro, la rassegna teatrale organizzata dal Teatro Verdi di Genova Sestri Ponente in collaborazione con il Comitato Regionale Fita (Federazione Italiana Teatro Amatori) dedicata alle compagnie teatrali amatoriali liguri iscritte alla Fita.

Una rassegna che è anche un concorso, poiché, durante lo svolgimento della stessa, una giuria tecnica valuterà le varie rappresentazioni ed assegnerà il premio “Genovino d’oro” al miglior spettacolo tra quelli proposti.

La compagnia vincitrice accederà di diritto come finalista al Premio Fita Liguria “Tre Caravelle” 2019, concorso inserito nel circuito del Gran Premio Nazionale Fita.

Sarà data voce anche al pubblico: ogni spettatore infatti, all’uscita della rappresentazione, potrà esprimere il proprio giudizio depositando il biglietto d’ingresso in una delle cinque urne sigillate riportanti il valore che intende attribuire allo spettacolo, andando così a decretare, a fine stagione, il vincitore del “Genovino d’argento”.

“Quando il gatto non c’è…”

Alla compagnia “Ramaiolo in Scena” di Imperia il compito di riaprire la stagione domenica 13 gennaio alle ore 16 con la brillante commedia inglese “Quando il gatto non c’è…”, finalista al Premio Fita Liguria “Tre Caravelle” 2018 nel cui contesto ha ricevuto il “Premio Scotti 2018” al miglior attore Federico Finocchiaro.

Scritta dagli autori inglesi Johnnie Mortimer e Brian Cooke, è una divertente commedia ambientata nella Londra degli anni ’70.

Ne è protagonista una coppia di mezz’età che da 25 anni trascina una monotona e mediocre vita matrimoniale: lui pigro e taccagno, lei ambiziosa e pungente.

La stanca routine viene smossa dall’arrivo della ricca sorella di lei che chiede ospitalità a seguito di un presunto tradimento del marito.

Da questo fatto si sviluppano una serie di divertenti situazioni che culmineranno con la decisione delle due sorelle di concedersi un viaggio a Parigi, lasciando i loro uomini soli per qualche giorno. Sfortunatamente però le cose non vanno per il verso sperato dai due cognati… bugie, imbrogli e una serie di goffi escamotage, porteranno in modo rocambolesco e paradossale ad un finale a sorpresa.

Leggerezza e divertimento sono i principali ingredienti di questa commedia, caratteristiche che i Ramaioli hanno piacevolmente sperimentato con grandi risate durante tutte le fasi della preparazione e che si augurano di trasmettere intatte al pubblico.

Prossimi appuntamenti

Il Genovino d’oro prosegue domenica 20 gennaio con il “Gruppo teatrale Don Bosco” di Varazze che porta in scena “Pua in ti euggi” dando voce alla tanto amata parlata genovese.

Questi i primi due appuntamenti della stagione che si concluderà a maggio.

C.S.

Su Redazione

Il direttore responsabile di GOA Magazine è Tomaso Torre. La redazione è composta da Claudio Cabona, Giovanna Ghiglione e Giulio Oglietti. Le foto sono a cura di Emilio Scappini. Il progetto grafico è affidato a Matteo Palmieri e a Massimiliano Bozzano. La produzione e il coordinamento sono a cura di Manuela Biagini

Devi accedere per lasciare un commento Login

Lascia un commento