Teatro Modena, la drammaturgia contemporanea in vetrina con “L’Arbitro di Dio”

Di il novembre 2, 2018

GENOVA – Con “L’arbitro di Dio” (Quel gol non era gol) il Teatro Nazionale di Genova riporta in scena la scrittura intensa, briosa e caustica di un fuoriclasse della drammaturgia contemporanea come l’irlandese Robert Farquhar, di cui in passato, aveva presentato con ottimi consensi “Polvere alla polvere”. Dopo aver ottenuto grande successo di pubblico e critica nella Rassegna di Drammaturgia Contemporanea del 2017, “L’arbitro di Dio” va in scena da martedì 6 novembre alle 20,30 al Teatro Modena. La regia dello spettacolo, prodotto dal Teatro Nazionale di Genova, è di Alberto Giusta che dirige Andrea Di Casa, Massimo Rigo e Marco Zanutto.

 

I protagonisti della storia sono tre: Degsy e Cliff, amici uniti dalla passione per la loro amata squadra di calcio, condannata alla retrocessione dalla decisione di un arbitro (il terzo protagonista, suo malgrado). In cerca di vendetta, i due decidono di rapire lo sventurato e fissare un riscatto: il direttore di gara dovrà ammettere l’errore e far rigiocare la partita. Riusciranno i due sbandati ad ottenere ciò che vogliono oppure segneranno un doloroso autogol?

 

Il calcio e il tifo vissuti come una fede, sono i pretesti che questa spassosissima commedia utilizza per mostrare tre esseri umani in tutte le loro ossessioni e contraddizioni, grazie ad un testo divertente e scorretto, in cui si ride dal primo minuto al triplice fischio finale. “L’arbitro di Dio” supera le questioni da bar (o da Var) e ci porta con sagacia e ironia a interrogarci sul senso della vita.

 

Autore e regista irlandese, Robert Farquhar, classe 1960, abita a Liverpool. La sua fama si è consolidata con “Dust to dust” (Polvere alla polvere) proposto dal Teatro di Genova nella Rassegna del 2006 ed in scena al Teatro Duse nel 2008. Farquhar è anche membro della Big Wow Theater Company ed autore di tanti altri testi di successo fra i quali: You are here, The angry kitchen sink, Dead heavy fantastic.

 


Inizio spettacoli ore 20.30, giovedì ore 19.30, domenica ore 16, lunedì riposo.

Info e biglietti su www.teatronazionalegenova.it

Su Redazione

Il direttore responsabile di GOA Magazine è Tomaso Torre. La redazione è composta da Claudio Cabona, Giovanna Ghiglione e Giulio Oglietti. Le foto sono a cura di Emilio Scappini. Il progetto grafico è affidato a Matteo Palmieri e a Massimiliano Bozzano. La produzione e il coordinamento sono a cura di Manuela Biagini

Devi accedere per lasciare un commento Login

Lascia un commento