Staglieno, il programma della “Settimana dei cimiteri storici europei”

Di il maggio 25, 2018

GENOVA – Dal 28 maggio al 3 giugno il Comune di Genova partecipa alla Settimana dei cimiteri storici europei, l’iniziativa promossa dall’Associazione Cimiteri Storici Monumentali Europei (Asce), con un ricco programma di eventi che si svolgeranno nel cimitero monumentale di Staglieno.

 

“Arte e Musica a Staglieno” è il tema sul quale si sviluppa quest’anno il programma della Settimana dei cimiteri storici europei. Il 25 maggio alle 16.30 la conferenza itinerante Oltre i Mille: le eroine del Boschetto, tenuta da Caterina Olcese Spingardi precederà l’inaugurazione della manifestazione, che si terrà il  29 maggio alle 18 nel Pantheon, con il concerto del quintetto “Archi all’Opera”, Ensemble di rappresentanza del Teatro Carlo Felice, composto da Domenico Sommati e Marco Ferrari ai violini, Giuseppe Francese alla viola, Giulio Glavina al violoncello ed Elio Veniali al contrabbasso. Verranno eseguiti brani di musica classica e alcune importanti arie di opere liriche, tra cui Casta Diva, tratta da Norma, che ha contraddistinto insieme a Traviata e Rigoletto, la stagione lirica 2017/2018 del Teatro Carlo Felice, con la partecipazione del soprano  Ekaterina Gaidanskaya, diplomata al Conservatorio Paganini di Genova.

 

Sempre nel Pantheon è in programma, il 31 maggio alle 18, un omaggio a De Andrè, a cura del  Coro 4 Canti e il Coro Daneo diretti dal maestro Gianni Martini. Tra gli eventi la presentazione dei restauri alle tombe di Staglieno, a cura della Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio per la Città Metropolitana di Genova,  letture di poesie ed itinerari alla scoperta di fiori e piante scolpiti e  spettacoli teatrali presso  il tempio laico. La rassegna è realizzata grazie al contributo degli sponsor: A.Se.F, D.E.N.I., La Generale e So.Crem.

 

Tutte le iniziative sono a partecipazione gratuita

 

Il dettaglio degli appuntamenti

 

28 e 29 maggio ore 15.30  – 31 maggio ore 10 – Partenza dall’ingresso a ponente lato fiorai

Stone Flower Route: itinerario fra le piante e i fiori scolpiti

a cura dei volontari del Servizio Civile – Progetto «Staglieno Museo che racconta Genova»

 

29 maggio ore 18 – Pantheon 

Archi all’Opera

Concerto con l’Ensemble del Teatro Carlo Felice di Genova –  Domenico Sommati e Marco Ferrari ai violini, Giuseppe Francese alla viola, Giulio Glavina al violoncello ed Elio Veniali al contrabbasso – con la partecipazione del soprano Ekaterina Gaidanskaya

 

30 maggio ore 15.30 – Partenza dall’ingresso a ponente lato fiorai

Passeggiata con letture: Stone Flower Route e letture poetiche

con Clara Rubbi

 

30 maggio ore 18 – Pantheon

Concerto Trio d’archi

Violino: Diego Pagliughi – Viola: Ruben Franceschi Violoncello: Cecilia Angelica Ponassi

 

31 maggio ore 18 – Pantheon

Concerto dedicato a De André.

Coro 4 Canti e Coro Daneo diretti dal maestro Gianni Martini eseguiranno brani di De André

 

1 giugno ore 16.30 – Tempio Laico

Presentazione degli interventi di restauro realizzati 

a cura di Caterina Olcese Spingardi

Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio per la Città Metropolitana di Genova e le Province di Imperia, La Spezia e Savona

 

1 e  2 giugno ore 17.30 – Partenza dal Tempio Laico

Alla scoperta dei monumenti recentemente recuperati

Percorso di conoscenza con i restauratori. Conduce Stefano Vassallo, restauratore Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio per la Città Metropolitana di Genova e le Province di Imperia, La Spezia e Savona

 

2 giugno ore 15.30 – Tempio Laico

Spoon River in Bianco Narrazione in musica

Racconti di personalità che nell’800 hanno commissionato le loro tombe e degli scultori che le hanno scolpite

Voce: Mauro Pirovano

Violino: Oleksandr Pushkarenko

Immagini: Cristina Carbone e Luciano Rosselli

in collaborazione con Teatro dell’Ortica

 

(C.S.)

Su Redazione

Il direttore responsabile di GOA Magazine è Tomaso Torre. La redazione è composta da Claudio Cabona, Giovanna Ghiglione e Giulio Oglietti. Le foto sono a cura di Emilio Scappini. Il progetto grafico è affidato a Matteo Palmieri e a Massimiliano Bozzano. La produzione e il coordinamento sono a cura di Manuela Biagini

Devi accedere per lasciare un commento Login

Lascia un commento