ROLLI DAYS, EDIZIONE AUTUNNALE TRA PALAZZI E VILLE

Di il ottobre 10, 2018

Ritorna il fine settimana fra i palazzi nobiliari patrimonio Unesco

 

GENOVA – Un viaggio attraverso palazzi fastosamente decorati, tra Strada Nuova e il Centro Storico, per svelare i segreti della Genova del Cinquecento. Sabato 13 e domenica 14 ottobre i Rolli Days riaprono le porte di 28 palazzi nobiliari della Superba, tra cui Palazzo Franzone Spinola, Palazzo de Mari e Villa Rosazza, alla loro prima apertura.

 

«Il messaggio dato dai Rolli Days – spiega Barbara Grosso, assessore alla Cultura del Comune – è che Genova è viva, ricca e meravigliosa. Oltre a visitare le ville dell’aristocrazia genovese – prosegue – si potrà godere di esperienze culturali di ogni genere, dalla musica agli spettacoli». Un edizione autunnale dei Rolli Days “in musica”, che si svolge in contemporanea al Paganini Genova Festival e a Paganini Rockstar a Palazzo Ducale, e che gioca sul «duplice rapporto villa-palazzo di città – svela Giacomo Montanari, curatore dell’evento – con due belle novità: villa Rosazza, una première assoluta e Villa Pallavicino delle Peschiere. L’obiettivo – aggiunge “mister Rolli Days” – è far cogliere la visione del territorio dei genovesi del Cinquecento, una percezione di ricchezza, e non di semplice sfruttamento, che spero appartenga anche ai genovesi di oggi».

 

Palazzo Lomellino, una delle residenze nobiliari inserite nel circuito dei Rolli Days

Grandi novità sono «due palazzi – racconta Andrea Pinto, Presidente dell’associazione Rolli -in via Luccoli, Palazzo de Mari e Palazzo Franzone Spinola e due ville, Villa di Negro-Rosazza e Villa Pallavicino delle Peschiere. È proprio questo il bello di quest’edizione, che unisce ville e palazzi con un doppio riferimento». Inserita per la prima volta nel circuito dei Rolli, Villa di Negro-Rosazza è uno straordinario esempio di stratificazione a livello architettonico, scultoreo o pittorico, con protagonisti i principali artisti della Superba attivi tra il Cinquecento e il Settecento. Sabato 13 riapre al pubblico la dimora amata da Dickens e decorata da Luca Cambiaso e dal Bergamasco, Villa Pallavicino delle Peschiere. Esordio nei Rolli Days anche per i civici 23 e 26 di via Luccoli, Palazzo Franzone Spinola e Palazzo De Mari.

 

Esperti, divulgatori scientifici e studenti dell’Università saranno in ogni palazzo dei Rolli, per illustrare storie d’arte e cultura e accompagnare i visitatori tra le vicende genovesi racchiuse tra affreschi, stucchi e architetture. Sono inoltre previste visite guidate tematiche. Domenica 14 ottobre, in occasione della Giornata nazionale delle famiglie nei musei, saranno disponibili diversi itinerari dedicati alle famiglie con bambini dai cinque ai dieci anni.

 

Per la lista dei palazzi nobiliari aperti al pubblico in quest’edizione dei Rolli Days, e per la lista completa degli eventi collaterali, clicca QUI

Su Giulio Oglietti

Cresciuto tra la nebbia e le risaie del Monferrato, è a Genova dal 2013. Laureato in Scienze Politiche e laureando in Informazione ed editoria, inizia il tirocinio a GOA a luglio 2017, dove rimane come collaboratore da novembre dello stesso anno. Metodico e curioso, è determinato a diventare giornalista.

Devi accedere per lasciare un commento Login

Lascia un commento