PONTE MORANDI, A TERRA IL QUINTO IMPALCATO MENTRE SBARCANO LE GRU

Di il Marzo 18, 2019

Concluse le operazioni di messa a terra del tampone numero cinque, ora si attendono al Porto le gru per lo smontaggio delle pile di Ponente

GENOVA – Vanno a ritmo spedito i lavori nel cantiere della Valpolcevera mentre al Porto di Genova sbarcano le gru.

Come da cronoprogramma nel tardo pomeriggio di venerdì 16 marzo si sono concluse con successo le operazioni di smontaggio della trave tampone numero 5.

Il “taglio”, avvenuto come sempre tramite una fune diamantata, era iniziato la notte precedente. Per adattarsi al raggio di curvatura del viadotto è stato necessario modificare la posizione dei cantilevers, la struttura metallica di supporto dei tamponi, e il tratto rettilineo di Ponente è stato quindi completato.

L’impalcato, della lunghezza di 36 metri per 18 metri di larghezza, pesava 916 tonnellate.

Nella giornata di lunedì 18, invece, sbarcheranno al Terminal GMT del Porto di Genova, specializzato in queste operazioni, le gru necessarie allo smontaggio delle pile di Ponente.

Una volta a terra i componenti che le compongono saranno smistati secondo la sequenza di montaggio e trasportati al cantiere di ponte Morandi. 

Le cinque gru, in arrivo su una nave dedicata esclusivamente al loro trasporto, arrivano dall’Olanda. Le due gru principali sono cingolate, le tre ausiliarie, sono tutte componibili, hanno un’altezza variabile che dipende dal tipo di “braccio” che montano, che va da un minimo di 20 metri ad un massimo di 80 metri. Per smontare le pile a Ponente del cantiere sarà necessario estenderle fino a circa 70 metri. Le due gru principali hanno un braccio tralicciato da 600 tonnellate di portata, fully equipped e complete di zavorre.

Trattandosi di gru dalle dimensioni eccezionali, per il loro trasporto dal Porto di Genova al cantiere Morandi saranno necessari più di 30 trasporti eccezionali e più di 80 trasporti normali, per un totale di oltre 2500 tonnellate di attrezzature.

Queste speciali gru sono state scelte appositamente per procedere speditamente allo smontaggio degli impalcati e dei pilastri che costituiscono le sei pile cantilever della parte di ponente del ponte Morandi.  Per il loro assemblaggio in cantiere saranno necessari circa 8 giorni.

C.S.

Su Redazione

Il direttore responsabile di GOA Magazine è Tomaso Torre. La redazione è composta da Claudio Cabona, Giovanna Ghiglione e Giulio Oglietti. Le foto sono a cura di Emilio Scappini. Il progetto grafico è affidato a Matteo Palmieri e a Massimiliano Bozzano. La produzione e il coordinamento sono a cura di Manuela Biagini

Devi accedere per lasciare un commento Login

Lascia un commento