Politeama, in scena la finale del decimo “Leo’s Got Talent”

Di il maggio 23, 2018

GENOVA – Il “Leo’s Got Talent” spegne dieci candeline: venerdì 1 giugno, alle 20 al Politeama Genovese, va in scena la finale dello spettacolo organizzato dal Liceo Scientifico Statale “Leonardo Da Vinci”.

 

Il talent show del Liceo Leonardi Da Vinci nasce come un differente spettacolo di fine anno (in foto di copertina un’esibizione della passata edizione), con un esigenza particolare: far scoprire abilità e talenti di molto studenti, al di fuori della propria classe. E così, il “Leo’s Got Talenti” si è trasformato in un appuntamento fisso, durante il quale i partecipanti danno libero sfogo alle proprie capacità in ambito artistico, non solo in quello scolastico o didattico. Nel corso degli anni è diventato a tutti gli effetti un talent show, includendo studenti da ogni istituto della Superba e raccogliendo, complessivamente, quasi diecimila presenze e 1200 artisti e addetti ai lavori.

 

L’edizione 2016 (come di consueto, sold out) ha goduto del patrocinio UNICEF e ha ospitato il Presidente nazionale dell’Organizzazione insieme al Rettore dell’Università di Genova, Autorità civili e personalità del mondo dello sport e dello spettacolo tra cui Beppe NUTI e Gabriele Ronchetti ‘Gabri Gabra’. Gli sfidanti della finale decima edizione, in scena venerdì 1 giugno alle 20 al Politeama Genovese, sono stati selezioni in vari casting per le categorie musica, canto, danza e recitazione. Accederanno alla finale tre band, sei gruppi di danza, cinque cantanti e un dj. Lo spettacolo sarà diretto, come nelle edizioni passate, da Federico Ursi.

 

Sebbene il progetto possieda tutte le caratteristiche per puntare ad una virata commerciale, nel puro senso di spettacolo d’intrattenimento come vetrina e trampolino di lancio per giovani talenti, l’organizzazione non ha mai preso in considerazione questa ipotesi. È stato preferito salvaguardare il clima di divertimento e rispetto reciproco, valore fondante dello show. Correttezza, genuinità, serenità e lealtà: è questa la base del successo di un format ormai consolidato. Dal format del “Leo’s Got Talent”, VisionBroad ha prodotto la “GenoaVision Talent Night” andata in scena il 27 marzo scorso al Teatro Carlo Felice sempre sotto la regia di Federico Ursi , che ha visto protagonisti i vincitori dei contest di ben 8 Licei cittadini e ha incoronato vincitrice Sofia Colella del Liceo “Mazzini”.

Su Giulio Oglietti

Cresciuto tra la nebbia e le risaie del Monferrato, è a Genova dal 2013. Laureato in Scienze Politiche e laureando in Informazione ed editoria, inizia il tirocinio a GOA a luglio 2017, dove rimane come collaboratore da novembre dello stesso anno. Metodico e curioso, è determinato a diventare giornalista.

Devi accedere per lasciare un commento Login

Lascia un commento