PICCOLA CORTE, LA PRIMA NAZIONALE DI “LE SOLITE IGNOTE”

Di il Maggio 31, 2018

Prosegue la rassegna di drammaturgia contemporanea del Teatro Nazionale di Genova

 

GENOVA – Mercoledì 6 giugno (ore 20.30) debutta alla Piccola Corte “Le solite ignote”. Il testo e la regia sono di Manuela Cherubini che ha tratto lo spettacolo, prodotto dal Teatro Nazionale di Genova, da Acassuso del drammaturgo argentino Rafael Spregelburd, fra gli autori contemporanei più rappresentati al mondo. I protagonisti sono tutti attori formatisi alla Scuola di Recitazione del Teatro Nazionale di Genova: Maurizio Bousso, Giulia Chiaramonte, Elena Lanzi, Lisa Lendaro, Orietta Notari, Deniz Ozdogan, Laura Repetto, Francesca Santamaria Amato, Chiarastella Sorrentino, Irene Villa.

 

La frustrante routine di una scuola di periferia viene profondamente scossa dall’avanzata inesorabile della crisi economica: tutto il corpo docenti viene messo in subbuglio e così fra tensioni e pause didattiche, invidie e gelosie, alleanze, pettegolezzi e voltafaccia, si cerca di risollevare le sorti della scuola con un fantasioso quanto improbabile investimento. “LE SOLITE IGNOTE” è un sapido e ironico ritratto di un microcosmo sociale contemporaneo che mette a confronto piani opposti: da una parte l’importanza della missione educativa che ogni docente deve perseguire, dall’altra la decadenza dei valori e le restrizioni economiche che, in qualche modo, ci esortano alla riflessione, costringendo a reinventarci.

 

Rafael Spregelburd è nato a Buenos Aires nel 1970. Attore, regista, autore di scritture sceniche che intrecciano paradossi metafisici, ironia, realismo magico e denuncia politica, Spregelburd è uno dei giganti della drammaturgia contemporanea mondiale. I suoi testi sono arrivati in Italia, grazie soprattutto al lavoro della regista Manuela Cherubini che ha collaborato con lui per “Fine dell’Europa”, lo spettacolo che ha aperto la stagione al Duse ed ha adattato e messo in scena la “teatronovela” Bizzarra.

 

“Le solite ignote” è in scena alla Piccola Corte fino a sabato 16 giugno con i seguenti orari:                 da mercoledì al sabato alle ore 20.30. Giovedì ore 19.30. Domenica e lunedì riposo.

Prezzi: posto unico 5 euro; abbonamento a tutta la rassegna 15 euro.

 

La Rassegna di Drammaturgia Contemporanea prosegue con:

“IL CERCHIO ROSSO” di Vitaliano Trevisan, Sala Mercato dal 13 al 23 giugno;

“L’ANGELO DI KOBANE” di Henry Naylor, alla Piccola Corte dal 20 giugno al 30 giugno.

 

(C.S.)

Su Redazione

Il direttore responsabile di GOA Magazine è Tomaso Torre. La redazione è composta da Claudio Cabona, Giovanna Ghiglione e Giulio Oglietti. Le foto sono a cura di Emilio Scappini. Il progetto grafico è affidato a Matteo Palmieri e a Massimiliano Bozzano. La produzione e il coordinamento sono a cura di Manuela Biagini

Devi accedere per lasciare un commento Login

Lascia un commento