Per la prima volta al Carlo Felice, la promessa del pianismo italiano Beatrice Rana

Di il Maggio 6, 2019

GENOVA – Lunedì 6 maggio, al Teatro Carlo Felice alle ore 21,00, si terrà il ventiquattresimo concerto della Stagione GOG 2018-2019 che vedrà esibirsi per la prima volta sul palco genovese la pianista Beatrice Rana, considerata unanimemente il futuro del pianismo italiano.

Il programma prevede l’esecuzione di musiche di Chopin, Ravel e Stravinskij/Agosti.

Beatrice Rana

Nata da una famiglia di musicisti nel 1993, Beatrice Rana si è rapidamente imposta nel panorama musicale internazionale. Ha iniziato i suoi studi musicali all’età di quattro anni e ha conseguito il diploma sotto la guida di Benedetto Lupo al Conservatorio Nino Rota di Monopoli. Ha debuttato come solista con orchestra all’età di nove anni.

La pianista Beatrice Rana

Nel 2011 ha vinto il primo premio al Concorso Internazionale di Montreal, cui sono seguiti nel 2013 la Medaglia d’Argento e il premio del pubblico al Concorso Van Cliburn. Beatrice Rana è stata inserita nel prestigioso BBC New Generation Artist Scheme che le ha permesso di effettuare diverse registrazioni e di suonare con le Orchestre della BBC. Nel 2017 ha vinto un Gramophone Award nella categoria Young Artist of the Year per la sua registrazione delle Variazioni Goldberg.

Nel giugno 2018 è stata eletta Artista Femminile dell’Anno ai Classic BRIT Awards della Royal Albert Hall. A soli ventiquattro anni, la pianista Beatrice Rana si è già imposta nel panorama musicale internazionale ottenendo l’apprezzamento e l’interesse di associazioni concertistiche, direttori d’orchestra, critici e pubblico di numerosi Paesi.

Per info

Uffici G.O.G. Galleria Mazzini, 1/1° dal lunedì al venerdì 10 – 16

Giovine Orchestra Genovese

C.S.

Su Redazione

Il direttore responsabile di GOA Magazine è Tomaso Torre. La redazione è composta da Claudio Cabona, Giovanna Ghiglione e Giulio Oglietti. Le foto sono a cura di Emilio Scappini. Il progetto grafico è affidato a Matteo Palmieri e a Massimiliano Bozzano. La produzione e il coordinamento sono a cura di Manuela Biagini

Devi accedere per lasciare un commento Login

Lascia un commento