OPERA E DANZA SI FONDONO NEL “RECITAL CATANGO”

Di il luglio 31, 2017
recital catango

Domani in Piazza delle Feste va in scena un nuovo progetto che fonde due forme d’arte nel nome di Tito Schipa e Carlos Gardel.

 

RECITAL CANTANGO è il progetto nato dall’incontro del tenore Fabio Armiliato con il pianista e arrangiatore di tango Fabrizio Mocata: dalla passione comune per il tango e per l’opera lirica ha preso vita una nuova idea di spettacolo.

 

Lo show, che andrà in scena sul palco della Piazza delle Feste martedì 1 agosto a partire dalle h. 21,30 nell’ambito delle iniziative di Estate Spettacolo, unisce infatti tango e opera lirica in un abbraccio ideale, una nuova forma di espressione artistica, che si presenta anche come un virtuale “contenitore” in cui vengono narrati gli avvenimenti storici e i personaggi del mondo della cultura e dello spettacolo, molti dei quali di origine italiana, che hanno dato vita e lustro ad una meravigliosa forma d’Arte all’inizio del secolo scorso: la Canzone del Tango.

 

OMAGGIO A SCHIPA E GARDEL, RECITAL CANTANGO approfondisce e spettacolarizza il legame tra l’opera e il tango, coniugando “belcanto” e tango nel nome di due grandissimi personaggi e interpreti: Tito Schipa e Carlos Gardel, cantanti, attori ed entrambi compositori la cui arte vocale è fondata proprio sul “recitar cantando”, la radice del melodramma e di tutta la poesia in musica.

 

Il RECITAL CANTANGO è organizzato dal Teatro Carlo Felice, il biglietto d’ingresso costa 15 euro (+ dp) e si può acquistare anche la sera dello spettacolo direttamente al botteghino di Piazza delle Feste, per info: www.carlofelicegenova.it.

 

C. S.

 

Su Redazione

Il direttore responsabile di GOA Magazine è Tomaso Torre. La redazione è composta da Claudio Cabona, Chiara Tasso e Chiara Gaddi. Le foto sono a cura di Emilio Scappini. Il progetto grafico è affidato a Matteo Palmieri e a Massimiliano Bozzano. La produzione e il coordinamento sono a cura di Manuela Biagini

Devi accedere per lasciare un commento Login

Lascia un commento