MORANDI, DAL ROTARY 170 MILA EURO PER LE FAMIGLIE DELLE VITTIME

Di il Gennaio 14, 2019
Emilio Scappini

Le donazioni raccolte con “Un ponte di solidarietà per Genova” verranno distribuite ai nuclei rimasti senza capofamiglia

GENOVA – Non si fermano le azioni di solidarietà nei confronti delle vittime del Ponte Morandi e delle loro famiglie. Si è conclusa la raccolta fondi di iniziativa del Distretto 2032 del Rotary International “Un ponte di solidarietà per Genova”, i 170mila verranno distribuiti ad 8 famiglie, madri e figli, che durante la tragedia dello scorso 14 agosto hanno perso il capofamiglia.

La donazione vuole essere un sostegno economico per le madri nella crescita dei bambini più piccoli ma anche nella possibilità di far continuare i figli a studiare a scuola e all’università anche senza il punto di riferimento paterno.

Il governatore del Distretto 2032 del Rotary International Gian Michele Garcia

Immediatamente dopo la tragedia la macchina di solidarietà del Rotary International, associazione di servizio mondiale nata nel 1905, si è messa in moto. Il Governatore del Distretto 2032, Gian Michele Garcia, e i soci si sono impegnati, con il benestare del Sindaco del Comune di Genova Marco Bucci, in varie iniziative a favore dei disagiati.

L’obiettivo iniziale della raccolta fondi, fissato a 50mila euro, è stato superato in breve tempo fino a raggiungere i 170mila euro che ora, a cinque mesi dal crollo del Ponte Morandi, saranno distribuiti alle famiglie individuate dai criteri di ripartizione delle donazioni, messe a punto dal Governatore Garcia e dall’Assessore al Bilancio e Patrimonio del Comune di Genova Pietro Piciocchi. Il 23 percento del denaro sarà destinato a una famiglia della Romania il cui capofamiglia guidava uno dei mezzi transitanti sul Ponte Morandi al momento del crollo e il 44 percento a famiglie residenti al di fuori del territorio del Distretto che comprende la Liguria e le province di Alessandria, Asti e Cuneo.

 

 

“L’insieme delle donazioni – spiega il governatore Garcia – è formato da contributi di importo molto vario, significa che il Rotary ha interpretato un sentimento dell’animo condiviso da tutti: essere vicini a persone in difficoltà e aiutarle a superare un momento estremamente delicato della loro vita”.


Il governatore del Distretto 2032 del Rotary International Gian Michele Garcia e l’
Assessore al Bilancio e Patrimonio del Comune di Genova Pietro Piciocchi mostrano la maglietta solidale

L’iniziativa “Un ponte di solidarietà per Genova” si è composto della raccolta fondi con l’apertura di un contro presso la Banca Passadore, dei concerti tenutesi al Teatro Chiabrera di Savona e all’Auditorium delle Clarisse a Rapallo, generosamente offerti dagli artisti, e dalla distribuzione delle 6300 magliette solidali a cui hanno partecipato i ragazzi del Rotaract e dell’Interact, sezioni under 30 e under 18 del Rotary. Le t-shirt con la stampa dei due tronconi del ponte uniti dai loghi delle sezioni sono state richieste e distribuite in Italia e all’estero fino in Siberia.

“Siamo riusciti – prosegue il governatore – a trasformare le donazioni in contributi concreti che migliorano la vita delle persone e che sono in linea con due obiettivi prioritari del Rotary: sostenere la madre e il bambino e la formazione dei giovani”.

Su Redazione

Il direttore responsabile di GOA Magazine è Tomaso Torre. La redazione è composta da Claudio Cabona, Giovanna Ghiglione e Giulio Oglietti. Le foto sono a cura di Emilio Scappini. Il progetto grafico è affidato a Matteo Palmieri e a Massimiliano Bozzano. La produzione e il coordinamento sono a cura di Manuela Biagini

Devi accedere per lasciare un commento Login

Lascia un commento