Modena, Giampiero Rappa porta “Nessun luogo è lontano”

Di il aprile 10, 2018

GENOVA – Giovedì 12 (ore 19.30) e venerdì 13 aprile (ore 21), al Teatro Gustavo Modena, va in scena “Nessun luogo è lontano”, commedia diretta e interpretata da Giampiero Rappa. In scena anche Antonio Bannò e Alice Ferrante, nello spettacolo prodotto da Argot che fa parte della stagione Insieme 2017/2018.

 

Giampiero Rappa, nascita e formazione teatrale genovese, alla fine degli anni ’90 ha fondato a Roma la compagnia Gloriababbi insieme a un gruppo di attori (Andrea Di Casa, Filippo Dini, Sergio Grossini e Mauro Pescio) conosciuti alla Scuola del Teatro Stabile di Genova. Con Gloriababbi e con Fausto Paravidino ha messo in scena i suoi primi testi – oggi tradotti in sei lingue – distinguendosi subito per il suo talento drammaturgico. Buone storie, dialoghi serrati e personaggi sfaccettati, che portano gli spettatori a immedesimarsi nello spettacolo, costituiscono la ricetta del suo teatro.

 

Il protagonista di Nessun luogo è lontano (dal libro omonimo di Richard Bach prende solo in prestito il titolo) è uno scrittore cinquantenne che si è auto-recluso in una baita sui monti, dopo avere rifiutato un premio in diretta televisiva in segno di protesta verso l’establishment letterario. A spezzare bruscamente il suo isolamento arriva prima una giornalista incaricata di fargli un’intervista e subito dopo un nipote che non vede da tempo, figlio di una sorella con cui non vorrebbe avere contatti (salvo ascoltare di nascosto la rubrica che la donna conduce su una radio). L’orgoglio dello scrittore sconfina nell’egoismo? Il suo isolamento e il suo cinismo nasconde in realtà un disperato bisogno di aiuto?

 

Tra rancori, segreti, desiderio di riscatto, bisogno di amore, nella baita divamperanno i conflitti tra i tre personaggi, che attraverso un confronto feroce, non privo di colpi di scena e ironia, arriveranno a conoscere meglio sé stessi.

 

Biglietti da 12 a 25 euro. Info e biglietteria archivolto.it e teatrostabilegenova.it

 

(C.S.)

Su Redazione

Il direttore responsabile di GOA Magazine è Tomaso Torre. La redazione è composta da Claudio Cabona, Chiara Tasso e Chiara Gaddi. Le foto sono a cura di Emilio Scappini. Il progetto grafico è affidato a Matteo Palmieri e a Massimiliano Bozzano. La produzione e il coordinamento sono a cura di Manuela Biagini

Devi accedere per lasciare un commento Login

Lascia un commento