LA TRAGEDIA D’AMORE DI ROMEO E GIULIETTA AL CARLO FELICE

Di il Aprile 8, 2018
Emilio Scappini

Quarantacinque artisti sul palco, oltre trenta tra ballerini e acrobati

 

GENOVA – È arrivato al Teatro Carlo Felice venerdì sera (andrà ancora in scena stasera) “Romeo e Giulietta. Ama e cambia il mondo”, il musical prodotto da David Zard con la regia di Giuliano Peparini, le musiche di Gerard Presgurvic e i testi in italiano di Vincenzo Incenzo.

 

Dal suo debutto il 2 e 3 ottobre 2013 all’arena di Verona, “Romeo e Giulietta. Ama e cambia il mondo” è stato in tour in tutta Italia fino al febbraio 2016 toccando venti diverse città d’Italia per complessive trentuno tappe e 332 rappresentazioni, totalizzando oltre 850mila spettatori. Nel febbraio 2015, ha varcato per la prima volta la frontiera italiana per tredici rappresentazioni al Zorlu Center di Istanbul (Turchia), dove ha conquistato a ogni performance standing ovation e applausi a scena aperta e totalizzando oltre 18mila spettatori. Lo spettacolo è poi ritornato una seconda volta, nel novembre dello stesso anno al Zorlu Center di Istanbul, dove ha definitivamente sancito il suo successo in Turchia con altre otto rappresentazioni.

 

Tutte le emozioni della serata nella galleria fotografica a cura di Emilio Scappini

 

Quarantacinque artisti sul palco, oltre trenta tra ballerini e acrobati che indosseranno più di trecento costumi disegnati da Frédéric Olivier; cinquantacinque persone di produzione tra cui trentacinque solo di équipe tecnica per gestire il colossale allestimento scenico di circa 550 mq tra palco e aree tecniche e di backstage. Il musical ha avuto anche grandi riconoscimenti internazionali. In Italia è stato insignito di quattro Oscar del Musical: Miglior spettacolo Big (David e Clemente Zard); Miglior coreografia (Veronica Peparini); Migliori costumi (Frédéric Olivier) e il Premio Web.

Su Emilio Scappini

Istrionico, poliedrico, sempre sul pezzo. Per lui la fotografia è un'arte e una missione. Ha fatto di un hobby una passione trasformando ogni immagine in un ritratto da incorniciare. È la perfetta sintesi di esperienza ed entusiasmo al servizio della redazione.

Devi accedere per lasciare un commento Login

Lascia un commento