La stagione di Soriteatro al via con “Novecento” di Baricco

Di il ottobre 11, 2018

GENOVA – La Stagione 2018/2019 di Soriteatro, organizzata da Teatro Pubblico Ligure con la direzione artistica di Sergio Maifredi, prende il via martedì 16 ottobre alle ore 21 con lo spettacolo Novecento di Alessandro Baricco con Corrado d’Elia. È la storia travolgente e onirica del più grande pianista del mondo, mai sceso dalla nave su cui è nato.

 

Non si è completamente fregati finché si ha una buona storia da raccontare… e Novecento è sicuramente una buona storia da condividere, forse una delle migliori. La storia, incredibile, fantastica, quasi irreale di Danny Boodmann T.D. Lemon Novecento, il più grande pianista del mondo, nato su una nave e lì vissuto per tutta la vita, senza mai scendere. L’uomo che sapeva suonare una musica… indefinibile, soprattutto quando suonava in terza classe, per chi non se la poteva permettere. La dimensione è quella del ricordo, denso, intenso, come accade con le grandi storie che parlano di un tempo andato e riempiono le ore lunghe, magari ascoltate dalla rauca voce di un marinaio in una bettola in un porto, tra incanto e incredulità, tra verità e allucinazione. Il tempo della storia sono i meravigliosi Anni Venti, a cavallo tra le due guerre, l’età del jazz, quando ogni cosa sembrava muoversi seguendo quel ritmo irresistibile e gradevolmente denso di quando le parole e la musica si incontrano in accordo e si scambiano i ruoli: le parole diventano musica e le note racconto indispensabile, fino a comporre una partitura originale, unica. Il luogo, è una nave, il Virginian, dal nome che sa di lontano, che fa la spola dall’Europa alla sognata America e che racchiude in sé tutte le storie del mondo. Per tutto questo Novecento non è un monologo, ma un incarnato di perfezione, una favola struggente e bellissima da raccontare con la stessa malinconica voluttà che lui usava quando accarezzava le curve di un ragtime. Con capacità da acrobata e intensità poetica, Corrado d’Elia racconta Novecento con la leggerezza di un sogno, suonando con magia una partitura di fini emozioni.

Soriteatro è sostenuto dal Comune di Sori, e dalla Regione Liguria attraverso Teatro Pubblico Ligure che la organizza e la promuove, in collaborazione con la Pro Loco. Il progetto Atlante del Gran Kan è l’unico progetto in Liguria ad aver vinto il bando Open Lab della Compagnia di San Paolo. L’appuntamento con Peter Stein è realizzato in collaborazione con Goethe-Institut Genova.

PREZZI e INFO

  • ABBONAMENTO A TUTTA LA STAGIONE (eccetto “Une chambre en Inde” a Losanna, “Arlecchino servitore di due padroni” a Milano e “Tecno-Filò” di Marco Paolini): 100 euro
  • BIGLIETTO SPETTACOLI: 15 euro (intero); 12 euro (ridotto); 8 euro (bambini fino a 13 anni) – “Ballata dei senza tetto” di e con Ascanio Celestini: 20 euro – “Tecno-Filò” di e con Marco Paolini: 30 euro. Lo spettacolo Tecno-filò è fuori abbonamento. (Gli abbonati hanno diritto di prelazione nei primi tre giorni di vendita)
  • SORI INCONTRA: posto unico 10 euro per i non abbonati.
  • SORI LEGGE: posto unico 10 euro per i non abbonati e per chi non ha il biglietto dello spettacolo
  • SORI ARTE: ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria
  • SORI VIAGGIA: informazioni presso la Pro Loco (biglietto teatro e viaggio)
  • Abbonamenti e biglietti in vendita presso Pro Loco Sori 0185 700681 – Pro Loco Recco 0185 722440  – Pro Loco Bogliasco 010 3470429 e online su Happy Ticket e su www.genovateatro.it
  • Sito: www.soriteatro.itwww.teatropubblicoligure.it
  • Indirizzo: Teatro Comunale di Sori Via Combattenti Alleati, Sori (Ge)

 

 (C.S.)

Su Redazione

Il direttore responsabile di GOA Magazine è Tomaso Torre. La redazione è composta da Claudio Cabona, Giovanna Ghiglione e Giulio Oglietti. Le foto sono a cura di Emilio Scappini. Il progetto grafico è affidato a Matteo Palmieri e a Massimiliano Bozzano. La produzione e il coordinamento sono a cura di Manuela Biagini

Devi accedere per lasciare un commento Login

Lascia un commento