La musica prog scende in piazza al Porto Antico

Di il luglio 13, 2017

Venerdì 14 luglio prima serata della rassegna dedicata alla musica prog con i francesi Gens de la Lune e le band nostrane Delirium IPG, Il Cerchio d’oro, Mad Fellaz e Melting Clock.

 

GENOVA- Si prepara un weekend per gli amanti del rock in Piazza delle Feste con la seconda edizione di PORTO ANTICO PROG FEST.

Dopo il successo di pubblico dello scorso anno, in una data unica, quest’anno Porto Antico Prog Fest raddoppia con due serate di musica con band da tutta Europa e una terza dedicata alla Fiera del disco.

 

Il prog è la musica classica del futuro” dichiara Massimo Gasperini, organizzatore dell’evento per l’etichetta discografica indipendente Black Widow.

Un’evoluzione del rock, il Progressive, nato alla fine degli anni ’60 dall’esigenza di alcuni artisti di espandere il proprio sound realizzando brani che dai 3 minuti potevano durare anche 15 o 20 minuti.

Un genere che a sua volta presenta tante sfumature diverse, da quelle più sinfoniche a quelle più scure – il dark prog appunto – dal prog con note jazz a quello che si va ad incrociare con l’heavy metal contraddistinto da riff di chitarra molto metallici e partiture che provengono dalla musica classica.

 

Venerdì 14 luglio a partire dalle ore 18:30, nel primo appuntamento di questa seconda edizione, saliranno sul palco cinque band, capeggiate dai francesi GENS DE LA LUNE e dal loro leader Francis Décamps, storico tastierista nonché co-fondatore dei Ange, band storica del prog internazionale. Per la prima volta in Italia, la performance dei Gens de la Lune si prospetta adrenalinica e coinvolgente.

 

Insieme a loro suoneranno i DELIRIUM IPG, nuova formazione per la storica band degli anni ’70 e orgoglio del Prog ligure.

Ci sarà il gruppo di Savona IL CERCHIO D’ORO che presenterà in anteprima mondiale il loro nuovo album con ospiti importanti come Paolo Siani e Giorgio Usai della Nuova Idea.

E ci saranno anche band giovani come i MELTING CLOCK e i MAD FELLAZ di Bassano del Grappa con il loro repertorio vastissimo e la voglia di contaminare le proprie composizioni anche con il flamenco, il blues, il jazz e il metal.

 

Il prog è un genere sempre vivo e molto amato anche dai giovani, e infatti sul Palco Millo, a partire dalle ore 17:15 si alterneranno per tutto il weekend alcuni gruppi emergenti.

Venerdì sarà il turno dei JUS PRIMAE NOCTIS, band all’attivo da diversi anni con un nuovo progetto discografico con ispirazioni psichedeliche.

 

Porto Antico Prog Fest continuerà sabato 15 con altre cinque band di prim’ordine: i norvegesi Arabs in Aspic, i Panther & C., Mr Punch, The mugshots e il grande ospite Nick Turner, membro fondatore degli Hawkwind.

 

 

La sicurezza: “aiutateci a farvi divertire”

“Aiutateci a farvi divertire” è il nuovo motto dell’estate in Porto Antico, una richiesta di collaborazione che facciamo direttamente al pubblico per rendere gli spazi di spettacolo sicuri e a norma e perché Genova Porto Antico EstateSpettacolo sia un momento di gioia, vissuto con serenità e senza paure.

A seguito dei recenti fatti di cronaca e delle conseguenti, e necessarie, misure di sicurezza aggiuntive che sono state introdotte per gli eventi pubblici, molte cose cambieranno: aumenteranno i controlli all’accesso per il pubblico – con personale qualificato dotato anche di metal detector – così come ci saranno maggiori restrizioni e verifiche anche per il numeroso personale di servizio.

Non saranno quindi ammessi: valigie, trolley, borse e zaini più grandi di 15 litri di capienza; caschi; bevande contenute in lattine o bottiglie più grandi di 0,5 litri (sono ammesse bottiglie con capienza inferiore a 0,5 litri senza tappo); bombolette spray (inclusi antizanzare, deodoranti, creme solari); bevande alcooliche di qualsiasi gradazione; sostanze stupefacenti, veleni, sostanze nocive e materiale infiammabile; animali di qualsiasi genere e taglia; ogni genere di oggetto contundente (bastoni per selfie e treppiedi, ombrelli e aste); penne e puntatori laser; droni e aeroplani telecomandati; strumenti musicali e trombette da stadio; iPad e tablet; biciclette, skateboard, pattini e overboard; armi, materiali esplosivi, artifizi pirotecnici, fumogeni, razzi di segnalazione, pietre, catene, coltelli o altri oggetti da punta o da taglio; apparecchiature per la registrazione audio/video (macchine fotografiche professionali, videocamere, GoPro).

 

(C.S.)

Su Redazione

Il direttore responsabile di GOA Magazine è Tomaso Torre. La redazione è composta da Claudio Cabona, Chiara Tasso e Chiara Gaddi. Le foto sono a cura di Emilio Scappini. Il progetto grafico è affidato a Matteo Palmieri e a Massimiliano Bozzano. La produzione e il coordinamento sono a cura di Manuela Biagini

Devi accedere per lasciare un commento Login

Lascia un commento