“I Cercatori di pace” di Laura Costantini: un fantasy distopico per la campagna “Il Maggio dei Libri”

Di il Maggio 15, 2019

GENOVA – In occasione de “Il Maggio dei Libri”, la campagna nazionale di promozione della lettura giunta alla sua nona edizione, venerdì 17 maggio alle ore 18.00 sarà presentato, presso l’associazione culturale Pepita Ramone di Genova (Piazza Valoria 3), il romanzo fantasy distopico “I Cercatori di Pace” (Merangoli Editrice) della giornalista RAI Laura Costantini, illustrato da Niccolò Pizzorno, che inaugura anche la mostra dedicata alla visual story (visitabile tutti i giorni dal martedì alla domenica dalle 15.00 alle 19.00 fino al 31 maggio). Seguirà Live Painting e firmacopie.

Il tema di fondo del romanzo è la stanchezza di un mondo devastato da una guerra che va avanti da più di 500 anni. Quattro coraggiosi vengono incaricati di una missione impossibile che li porterà a incrociare la strada di un quinto, misterioso, personaggio. Lo scopo dell’impresa è quello di porre fine alla guerra per garantire un futuro al mondo. Ma la missione richiederà un prezzo altissimo.

Laura Costantini, scrittrice e giornalista Rai, è nata a Roma e si definisce timida e introversa, ma in realtà è vulcanica e solare quando scrive. La sua scrittura è fertile e vigorosa e ha iniziato a scrivere da adolescente. Alcune sue opere sono frutto di lunga gestazione, come I cercatori di pace. Per anni ha scritto a quattro mani con la sua socia di penna Loredana Falcone con la quale ha pubblicato numerosi libri, tra i quali Il puzzle di Dio (goWare, 2014), secondo classificato nella prima edizione del Premio Letterario Amarganta e scelto come miglior edito 2014 dai lettori del blog letterario “Liberidiscrivere”, e Contrabbandieri d’amore (HarperCollins Italia, 2016). Nel 2017, goWare ha iniziato la pubblicazione della serie Diario vittoriano, quattro romanzi storici a tema Lgbt ambientati tra il 1881 e il 1901.

Niccolò Pizzorno nasce a Tiglieto (GE) nel 1983 e dal 1995 si trasferisce a Genova. Inizia il suo percorso artistico frequentando il Liceo Artistico N. Barabino, l’Accademia Ligustica di Belle Arti di Genova e la Scuola Chiavarese del Fumetto. Artista poliedrico, si occupa principalmente di illustrazione e grafica, ma anche di tecniche calcografiche: Acquaforte, Acquatinta, Puntasecca.
Ha esposto le sue opere in svariate mostre in tutta Italia e collabora con alcuni enti pubblici tra cui la provincia di Gorizia per la realizzazione del manifesto di “POT MIRU – Via di Pace”. Con la casa editrice I Buoni Cugini, pubblica la graphic novel Un mondo nuovo (2016), ambientata interamente a Genova, e illustra numerosi libri, in particolare quelli per le collane “Luigi Natoli” e “Gli introvabili”; sue le illustrazioni del volume Jacopo Flammer nella terra dei Suricati (2013) e, insieme a Ludwing Brunetti, anche quelle di Jacopo Flammer e il popolo delle Amigdale (2010).

C.S.

Su Redazione

Il direttore responsabile di GOA Magazine è Tomaso Torre. La redazione è composta da Claudio Cabona, Giovanna Ghiglione e Giulio Oglietti. Le foto sono a cura di Emilio Scappini. Il progetto grafico è affidato a Matteo Palmieri e a Massimiliano Bozzano. La produzione e il coordinamento sono a cura di Manuela Biagini

Devi accedere per lasciare un commento Login

Lascia un commento