GIUNTA BUCCI, PRIMO GIRO DI BOA: IL BILANCIO DOPO 365 GIORNI

Di il Luglio 4, 2018
Giovanna Ghiglione

Il primo cittadino: «come voto finale darei 7/8, un voto complessivo ma non eccezionale»

 

GENOVA – Un anno lungo e dispendioso, che ha portato sia a risultati, sia a rimpianti. La giunta Bucci spegne la sua prima candelina, ripercorrendo i successi con un filo di rammarico: «non pensavamo fosse così difficile – spiega il Sindaco Marco Bucci – definire una nuova destinazione per i depositi petrolchimici di Multedo. Purtroppo dobbiamo prenderci ancora un anno di tempo».

 

Bucci si conferma soddisfatto dell’anno trascorso: «come voto finale – prosegue il primo cittadino – darei 7/8, un voto complessivo ma non eccezionale. Qualche assessore è da 10, altri da 6-: c’è spazio di miglioramento, e questo deve essere un’aspettativa per i cittadini». Una città in continuo miglioramento: «abbiamo fatto parecchi passi avanti – prosegue il sindaco – e la conferma arriva dai genovesi, fiduciosi che la propria città abbia una buona chance di ritornare grande». Tra i tanti temi affrontati, il Sindaco ha fissato gli obiettivi per i prossimi 365 giorni: la partenza dei lavori del Waterfront di Levante, dell’Hennebique e della teleferica di Begato; l’Ufficio Verde pubblico e parchi; l’allungamento della metropolitana; nuovi impianti per il ciclo dei rifiuti; sicurezza e decoro; riqualificazione del Centro Storico e delle delegazioni; grandi eventi e turismo.

 

Euroflora, la fusione tra Amt e Ata, gli oltre ottocentomila visitatori dei musei, l’aumento dell’afflusso di turisti (+7%) la silver economy («sogno una Genova come la Florida, che vive anche grazie agli anziani che si trasferiscono lì») l’organizzazione degli stati generali dell’economia, il bilancio. «È stato un bell’anno  – prosegue Bucci – durante il quale abbiamo speso molte energie. I risultati ci sono, e dobbiamo continuare a insistere sulla partecipazione dei cittadini, che come dico sempre è fondamentale. Il nostro compito è stilare un progetto per la città, ascoltare le idee e le proposte dei genovesi e prendere decisioni a riguardo». Parole al miele anche per l’iniziativa Less Glass, il bicchiere di plastica riciclabile e non usa e getta: «è l’esempio perfetto – conclude il sindaco – di idea semplice e funzionale, arrivata non dall’amministrazione ma dagli esercenti».

 

 

Su Giulio Oglietti

Cresciuto tra la nebbia e le risaie del Monferrato, è a Genova dal 2013. Laureato in Informazione ed editoria, collabora con GOA da luglio 2017. Metodico e curioso, è determinato a diventare giornalista. ogliettig@libero.it

Devi accedere per lasciare un commento Login

Lascia un commento