Giardini Luzzati, settimana tra arte, lettura e musica

Di il Aprile 11, 2018

GENOVA – Settimana colma di eventi per i Giardini Luzzati, cominciata oggi (alle 18) con le musiche di Dj Scamosh. Domani tocca al “Karaoke di Faby e Gian” (ore 21), aperto a tutti. Venerdì 13 aprile (ore 19) i Giardini ospitano la festa dell’Associazione Balgasar, con un aperitivo i cui proventi andranno a sostenere l’associazione nel garantire a tutti i bambini della Scuola Garaventa un viaggio d’istruzione. Sempre venerdì, alle 22, Al Vox apre lo show di Miss Stereochemistry.

 

Sabato 14 aprile, alle 14.30, nel sottoportico di Palazzo Ducale (lato Matteotti) Wnjoygenova propone una visita guidata su Andrè Kertèsz. Un viaggio nel quotidiano, apparentemente banale, a cui l’artista ha donato uno sguardo nuovo. Kertèsz seppe squarciare l’umile monotonia impiegando nuove e rivoluzionarie prospettive, create sapientemente da linee nate da contrasti tra luce e ombra.  Costo della visita euro 10 per i tesserati ai Giardini Luzzati e i soci Coop, oltre il prezzo del biglietto. Alle 16 di sabato la “Piccola Biblioteca Leggere senza Stereotipi” dedica un incontro alla lettura di “Fulmine, un cane coraggioso. La Resistenza raccontata ai bambini”, di Anna e Michele Sarfatti, libro illustrato che affronta la tematica della Liberazione con delicatezza e allegria. La serata ai Giardini Luzzati (ore 21) sarà aperta da Sababa, e proseguirà con “Hofame”, progetto di Cristiano Alberici dedicato alla musica e accompagnato da video, letteratura e immagini.

 

La settimana successiva si apre martedì 17 aprile, con la presentazione del libro di Christian Raimo “tutti i banchi sono uguali. La scuola e l’uguaglianza che non c’è”. Segue, alle 21, musica sul Palco Libre dei Luzzati, coordinato dalla cantante Escobar.

 

(C.S.)

Su Redazione

Il direttore responsabile di GOA Magazine è Tomaso Torre. La redazione è composta da Claudio Cabona, Giovanna Ghiglione e Giulio Oglietti. Le foto sono a cura di Emilio Scappini. Il progetto grafico è affidato a Matteo Palmieri e a Massimiliano Bozzano. La produzione e il coordinamento sono a cura di Manuela Biagini

Devi accedere per lasciare un commento Login

Lascia un commento