GENOVA VOLA AL MIPIM DI CANNES CON HENNEBIQUE E FRONTEAMARE

Di il Marzo 12, 2018

Dal 13 al 16 marzo saranno presentati, al Palais des Festivals di Cannes, due progetti per rendere sempre più “Genova Meravigliosa

 

GENOVA – Nel 2016 Simonetta Cenci, allora “solo” architetto dello studio 5+1AA, uscì trionfante dal Mipim di Cannes grazie al progetto di riqualificazione dei Docks di Marsiglia, premiato come “miglior edificio commerciale al mondo”. Due anni più tardi, ritorna al congresso più importante al mondo dell’investimento immobiliare come assessore all’Urbanistica del Comune di Genova, presentando due progetti ambiziosi: Hennebique e Fronteamare di Levante.

 

Il progetto del Fronteamare di Levante

La presentazione al Mipim di due dei più importanti teaser della giunta Bucci (come la B Line, il piano per regalare una pista ciclabile a Genova tra Boccadasse e Cornigliano) rappresenta il primo passo verso la loro realizzazione: «a giugno, a manifestazioni d’interesse raccolte, avremo la possibilità di scegliere cinque progetti – precisa Cenci – secondi diversi criteri, che vanno dalle capacità tecniche a quelle economiche passando per l’esperienza, che è fondamentale: cerchiamo i top della gamma». Per quanto riguarda il Fronteamare (non più Waterfront), quattro gli scenari offerti dal bando agli investitori selezionati: cinque diversi lotti, tutti finanziati in project financing differenti; vendita dell’intero lotto con il programma funzionale definito (quello donato da Renzo Piano); vendita dell’intero lotto eccetto il padiglione della Fiera; vendita dell’intero lotto eccetto il Palasport. I cinque investitori, una volta scelti, dovranno poi presentare, entro la fine dell’anno, un progetto completo. A quel punto, l’amministrazione sceglierà il vincitore, il cui piano sarà presentato al Mipim 2019.

 

A oggi «ho appuntamento – spiega Giancarlo Vinacci, assessore allo Sviluppo e alla promozione economica –  con cinquanta società provenienti da ogni angolo del mondo. Genova è sotto i riflettori di chi è attento allo sviluppo e alla crescita, e rappresenta il nuovo “El Dorado” d’Europa per investitori e imprenditori, che qui possono trovare innovazione e tecnologia, staff altamente specializzato, opportunità immobiliari uniche e facilitazioni per i nuovi insediamenti». Sul patrimonio immobiliare si sofferma anche Elisa Serafini, assessore al Marketing Territoriale: «l’obiettivo è cercare investimenti e attrarre capitali esteri che possano trasformarsi in un indotto sulla città: opportunità di lavoro, valorizzazione del patrimonio immobiliare e fonte di ulteriori ricadute positive sul nostro territorio».

 

Il video di presentazione alla partecipazione al Mipim di Cannes

 

Tra i progetti rientranti in “Genova Meravigliosa” e che saranno esposti al Mipim anche la rivalutazione dell’Hennebique, per i quale è stato attivato un tavolo di lavoro con l’autorità portuale che finirà entro il 2018. Il piano vorrebbe «trasformare la costruzione in un fulcro di interesse generale – si legge sul sito Genova Meravigliosa – altresì utilizzabile per attività di crociera, di turismo e urbane». Nei primi sei mesi del 2019 dovrebbe poi uscire un concorso di partecipazione pubblica per la concessione del progetto per cinquant’anni.

Su Giulio Oglietti

Cresciuto tra la nebbia e le risaie del Monferrato, è a Genova dal 2013. Laureato in Informazione ed editoria, collabora con GOA da luglio 2017. Metodico e curioso, è determinato a diventare giornalista. ogliettig@libero.it

Devi accedere per lasciare un commento Login

Lascia un commento