Festival della Comunicazione: record a Camogli con oltre 35.000 presenze

Di il settembre 10, 2018

 

CAMOGLI – Ancora grande successo per il Festival della Comunicazione (www.festivalcomunicazione.it) che ha chiuso ieri la V edizione con un record di oltre 35.000 presenze. In soli cinque anni il festival è diventato un appuntamento imperdibile nel panorama culturale italiano: un punto d’incontro annuale per i protagonisti – quest’anno 111 – della comunicazione, dell’informazione, dell’impresa e dello spettacolo.

 

Un pubblico appassionato e incuriosito ha affollato le location teatro dei 78 incontri in programma nelle quattro giornate di festival e le piazze attrezzate con i maxi schermi per le dirette streaming: conferenze, dialoghi, conversazioni a più voci che hanno offerto chiavi d’interpretazione multidisciplinari sui temi più caldi della contemporaneità. Dalla lectio di Renzo Piano al Premio Comunicazione ad Alessandro Barbero, tutti i relatori hanno interpretato il tema Visioni con una lettura multiforme della realtà presente, passata e futura, esplorando le ricadute nell’economia, nella società, nella lingua, nella quotidianità e nella nostra identità.

 

Tutto esaurito anche per i 13 spettacoli che hanno intrattenuto il pubblico passando da toni seri ad altri più leggeri e divertenti, tra musica, poesia e teatro. Tra tutti la serata in compagnia dei più cari amici di Umberto Eco, tra ironia e aneddoti sul lato più inedito del padrino del festival: il suo umorismo.

 

Protagonisti del festival, quest’anno più che mai, i giovani e gli studenti – dell’Istituto Nautico di San Giorgio di Camogli, del Liceo Da Vigo di Rapallo e dell’Università di Genova – che hanno collaborato in prima persona alla manifestazione: è nella tradizione del Festival della Comunicazione affiancare alla propria squadra di professionisti l’entusiasmo di giovani studenti in un’ottica di formazione e arricchimento reciproco.

 

La campagna social dell’edizione di questo anno ha visto attivamente coinvolta l’Università degli Studi di Genova: il Dipartimento di Scienze della Formazione ha partecipato con la radio-tv studentesca Campuswave che ha tenuto un blog, realizzato videointerviste e curato le dirette Facebook. Un team di studenti del secondo e terzo anno del corso di laurea in Scienze della Comunicazione ha invece animato la nuova pagina Instagram del festival con coloratissimi e divertenti ritratti fotografici degli ospiti. Al contempo ha avviato una campagna di coinvolgimento del pubblico che partirà a festival finito e che riproporrà contenuti e momenti chiave nelle piazze virtuali per i mesi a venire.

 

Particolarmente articolato anche il programma dedicato ai giovani e giovanissimi (e alle loro famiglie): 26 laboratori che hanno raccolto attorno al tema di quest’anno centinaia di bambini e ragazzi dai 6 ai 19 anni.
Sold out come ogni anno le immancabili escursioni per terra e per mare che permettono di esplorare i bellissimi dintorni di Camogli.

 

Grandissima la soddisfazione del Comune di Camogli e di Frame: del sindaco Francesco Olivari e di Danco Singer e Rosangela Bonsignorio, ideatori e direttori del festival, che in queste cinque edizioni hanno visto crescere nelle loro mani la manifestazione e dopo quest’anno da record sono già al lavoro sulla prossima edizione.

Appuntamento per tutti a giovedì 12 settembre 2019.

 


 

 

c.s.

Su Redazione

Il direttore responsabile di GOA Magazine è Tomaso Torre. La redazione è composta da Claudio Cabona, Giovanna Ghiglione e Giulio Oglietti. Le foto sono a cura di Emilio Scappini. Il progetto grafico è affidato a Matteo Palmieri e a Massimiliano Bozzano. La produzione e il coordinamento sono a cura di Manuela Biagini

Devi accedere per lasciare un commento Login

Lascia un commento