EUROFLORA, PARTITO IL COUNTDOWN: VIA IL 21 APRILE

Di il aprile 12, 2018

Scenografia floreali, installazioni di artisti di fama internazionale, eventi, attività e iniziative: torna a Genova l’eccellenza florovivaistica

 

GENOVA – Il volto del più grande parco urbano affacciato sul Mediterraneo, completamente rivoluzionato grazie all’opera di florovivaisti, paesaggisti, maestri fioristi e decoratori floreali. È iniziato il conto alla rovescia per Euroflora, allestito, dal 21 aprile al 6 maggio, per la prima volta ai Parchi di Nervi.

 

Giorno dopo giorno, gli otto ettari di superficie dei parchi si stanno trasformando, accogliendo milioni di fiori e di piante originarie da ogni parte del mondo. Nei Musei, e nei piccoli manufatti che si affacciano sul parco, saranno ospitate le composizioni floreali e preziose collezioni di Bonsai. Nella cappelletta adiacente alla Galleria d’arte moderna troveranno spazio le orchidee liguri; nel “fienile” (allestito da Istituto Brignole, Museo Diocesano e Palazzo Reale) ospiterà incontri e laboratori. La serra storica, invece, sarà il cuore del basilico Dop. Tra le attrattive liguri, anche “Itala” (in onore di Italo Calvino), margherita adatta alla coltivazione in vaso con il fiore bianco, che ha da poco ottenuto la protezione comunitaria e “Francesco” (dedicata al Papa), elleboro bianco contro la violenza di genere, «presentato al Festival di Sanremo – ricorda l’assessore regionale alla Cultura Ilaria Cavo – e indossato da numerosi ospiti sul palco e da Michelle Hunziker. È un importante messaggio che rinnova l’impegno della Regione Liguria contro la violenza sulle donne».

La planimetria di Euroflora

Una Genova “petalosa”

Un’edizione totalmente nuova nella progettazione, che «non sarà una manifestazione vista e vissuta solo a Nervi – sottolinea il sindaco Marco Bucci – ma in tutta la città grazie a eventi, spettacoli e promozioni che coinvolgeranno genovesi e turisti». Una città vestita a festa: la fontana di De Ferrari vestita a festa, le bandierine sulla Sopraelevata Aldo Moro e i balconi fioriti grazie al concorso del Comune (e anche le vetrine). La città sarà in fermento con mostre, concerti, iniziative, visite guidate e aperture straordinarie (tra cui i Rolli). Numerosissime anche le attività nelle biblioteche, nei Civ e nelle città adiacenti, da Bogliasco a Chiavari.

 

Acqua, aria, fuoco e terra

La spettacolarità sarà garantita, in particolare, dai sei grandi quadri che costelleranno i parchi di Nervi, quattro dei quali allestiti a richiamo degli elementi naturali: Red Wave, composta da fiammate di margherite rosse; il Lago delle ninfee, specchio del cielo; Capsica Red Light, venti peperoncini rossi in resina policroma e bronzo; il Labirinto, che ospita il Bouquet des Coquelicots, che invita il pubblico a guardare in cielo. Ad accogliere i visitatore ci saranno sei ulivi secolari, di varietà taggiasca. Nella Gam si potranno apprezzare le proposte liguri di fiore reciso: primi fra tutti i ranucoli e gli anemoni, poi i papaveri, i girasoli, i garofani e le rose. Floral designer liguri di fama internazionale creeranno inoltre decorazioni floreali. Il percorso ligure terminerà nel roseto, dove una serra storica sarà attrezzata per la coltivazione del basilico genovese Dop.

 

Come raggiungere Euroflora

I parchi di Nervi saranno raggiungibili esclusivamente coi mezzi pubblici. Sono stati predisposti parcheggi di interscambio in piazzale Kennedy, con servizi navetta verso Brignole. Sono previste, per tutta la durata della manifestazione, treni ogni quindici minuti. Il biglietto del treno e della navetta è compreso con quello di Euroflora. Condizioni meteo permettendo, sarà possibile raggiungere i Parchi di Nervi con il battello, grazia al Consorzio Golfo Paradiso, che offre due partenze al giorno dal Porto Antico – Calata Mandraccio al Porticciolo di Nervi (ore 10-14), con ritorno alle 18.

Su Giulio Oglietti

Cresciuto tra la nebbia e le risaie del Monferrato, è a Genova dal 2013. Laureato in Scienze Politiche e laureando in Informazione ed editoria, inizia il tirocinio a GOA a luglio 2017, dove rimane come collaboratore da novembre dello stesso anno. Metodico e curioso, è determinato a diventare giornalista.

2 Commenti

  1. Pingback: DE FERRARI, SBOCCIA LA FONTANA PER EUROFLORA | Goa Magazine

  2. Pingback: EUROFLORA, SBOCCIANO I PARCHI: LA GALLERY | Goa Magazine

Devi accedere per lasciare un commento Login

Lascia un commento