DODI BATTAGLIA SBARCA AL POLITEAMA PER I 50 ANNI DI CARRIERA

Di il Febbraio 12, 2019

Con PERLE Tour l’artista arriva a Genova insieme alle canzoni più belle dei Pooh per festeggiare l’anniversario della sua carriera

GENOVA – Dodi Battaglia e il repertorio dei Pooh sbarcano a Genova. PERLE Tour, il nuovo progetto musicale che vede l’artista sul palco insieme a quattro musicisti fa tappa al Politeama Genovese giovedì 14 febbraio alle ore 21.

Una festa per i suoi 50 anni di carriera in cui presenta insieme ai più grandi successi dei POOH anche brani eseguiti live per la prima volta.

Nonostante lo scioglimento dei Pooh avvenuto nel 2016, Dodi continua a esibirsi come solista e chitarrista e ad incantare il pubblico con i suoi più grandi successi e così ha annunciato il suo nuovo tour all’Arena di Verona il 06 giugno sul palco dei Wind Music Awards 2017: “Ho una idea, credo che sia molto bella, di fare un tour teatrale dedicato a tutti i brani che noi (Pooh n.d.r.) non abbiamo mai fatto dal vivo. Abbiamo inciso più di 300 canzoni e quelle più popolari son chiaramente più popolari, ma in mezzo a queste 300 canzoni ci sono dei brani veramente fantastici e ho intenzione di fare un tour teatrale dedicato a questa parte della nostra carriera”.

Nel suo concerto dal titolo “Perle”, il cantante ripropone così tutto il suo repertorio rinnovato e arricchito: i grandi successi con l’aggiunta di brani quasi “inediti” – quei brani che non sono stati mai proposti in concerti live. Per citarne alcuni: La Locanda, Sei tua sei mia, Classe ’58, Vienna, Infiniti noi, Una donna normale, Cara bellissima, Così ti vorrei, Dove sto domani, Storia di una lacrima, Per una donna, Signora, eccetera, per un totale di 30 brani. Il concerto, della durata di due ore, sarà una sorprendente festa della musica che farà rivivere al pubblico emozioni indimenticabili.

 

 

C.S.

Su Redazione

Il direttore responsabile di GOA Magazine è Tomaso Torre. La redazione è composta da Claudio Cabona, Giovanna Ghiglione e Giulio Oglietti. Le foto sono a cura di Emilio Scappini. Il progetto grafico è affidato a Matteo Palmieri e a Massimiliano Bozzano. La produzione e il coordinamento sono a cura di Manuela Biagini

Devi accedere per lasciare un commento Login

Lascia un commento