CROLLO PONTE MORANDI: AI FUNERALI SEIMILA PERSONE RENDONO OMAGGIO ALLE VITTIME

Di il Agosto 18, 2018

Alla Fiera del Mare presente anche il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, per l’ultimo saluto a 18 delle 42 vittime della tragedia del 14 agosto. 

 

GENOVA – Ci sono donne che piangono, uomini che pregano, bambini uniti in religioso silenzio. Persone comuni, intere famiglie, arrivate da Genova e non solo per rendere omaggio alle 18 delle 42 vittime del crollo di Ponte Morandi. Ai funerali di Stato nel padiglione B della Fiera del Mare l’atmosfera che aleggia durante l’omelia del cardinale Angelo Bagnasco, davanti alle 18 bare e disposte davanti all’altare, è divisa tra commozione e rassegnazione, quasi come se la città avesse quasi l’abitudine a subire colpi ferali al centro del cuore. Era già accaduto nel 2011 con l’alluvione, la scena si era ripetuta nel 2013 con la tragedia della Torre Piloti. Ora la pellicola del tempo sembra riavvolgersi drammaticamente senza lasciare spazio alla speranza. Ma Genova ha già saputo rialzarsi, lo farà anche questa volta.

 

Migliaia di persone hanno affollato il padiglione B della Fiera di Genova

Franca, 66 anni, genovese di Molassana, è venuta accompagnata dai due nipotini di 12 e 10 anni. Non conosceva personalmente nessuna delle vittime, ha raggiunto la Fiera del Mare per una forma di rispetto e solidarietà nei confronti dei famigliari. “Su quel ponte i genovesi hanno transitato centinaia di volte – spiega con un pizzico di commozione -. E’ un simbolo e pezzo della nostra storia. Mi è sembrato doveroso essere qui oggi. E’ il minimo che si possa fare dopo la tragedia che ha colpito tutta la città”

 

Alla Fiera giunge anche il presidente della Repubblica Sergio Mattarella che saluta i familiari delle vittime. Oggi non c’è spazio per le polemiche, per le accuse e i toni accesi. “Desideriamo solo rendere omaggio alle vittime e rispettare il dolore delle famiglie che stanno vivendo un momento drammatico – racconta Claudio, genovese di 44 anni -. La tragedia si sarebbe potuta evitare, ci sono delle responsabilità che dovranno essere accertate. Ma questa mattina non siamo qui per sollevare polveroni o avanzare accuse. Siamo qui perché ci siamo tutti colpiti nel profondo da questa immane tragedia”.

 

Il cardinale Bagnasco saluta i famigliari delle vittime

Il capo dello Stato parla di “garantire la sicurezza e accertare la responsabilità”, Roberto Fico, presidente della Camera, “chiede scusa ai familiari delle vittime a nome dello Stato”. C’ è grande compostezza e senso di angoscia tra le mura del padiglione B. In centro tanti commercianti accolgono l’appello di Confesercenti e abbassano le saracinesche. Proprio nei minuti in cui si conclude la cerimonia giunge la notizia che sono stati ritrovati gli ultimi quattro corpi dispersi. Le vittime in totale sono 42. La tristezza e il dolore si mischiano al desiderio di ripartire perché la loro scomparsa non risulti vana. Da domani bisogna ricostruire. Quel ponte ma anche un avvenire più sicuro per sé stessi e i propri figli.

 

Guarda le foto dei funerali nella galleria fotografica di Emilio Scappini:

Su Tomaso Torre

Giornalista pubblicista dal 2003, è fondatore e direttore responsabile di GOA Magazine. Appassionato di arte, cultura e spettacoli ha collaborato per anni con diverse testate locali occupandosi di cronaca ed attualità, sport e tempo libero. “Ho sempre coltivato il sogno di realizzare un prodotto editoriale dinamico e fluido che potesse rispondere alle esigenze informative di un pubblico sempre più competente ed avanguardista”.

Devi accedere per lasciare un commento Login

Lascia un commento