COMMEDIA E SATIRA SI INCONTRANO NEL“TARTUFO” DI MOLIERE

Di il Marzo 19, 2019
Marco Caselli Nirmal

Il capolavoro del commediografo francese andrà in scena sul palco del Teatro Modena dal 21 al 23 marzo

GENOVA – “Tartufo”, la perla di Molière e del teatro internazionale, debutta giovedì 21 marzo alle ore 19.30 al Teatro Gustavo Modena di Genova.

La trama di questa spassosa e, ad un tempo, inquietante commedia è molto nota: sotto un “velo di trucco” di perbenismo e rigore religioso, Tartufo si insinua nella quotidianità di una casa borghese, manipolando il capofamiglia Orgone, uomo volgare e stolto. Il falso devoto entra in scena solo nel terzo atto (geniale trovata di Molière), quando ormai il pubblico conosce quasi tutto di lui tramite le parole e le discussioni degli altri personaggi sempre più divisi in due fazioni. Da una parte c’è Orgone che in Tartufo vede un profeta con l’anima del Santo: dall’altra il resto della famiglia con in testa la moglie Elmira che, corteggiata e molestata da Tartufo, vuole aprire gli occhi del marito sull’impostore che si è messo in casa. Inizia così una disputa senza esclusioni di colpi, dalla travolgente comicità in cui però viene mostrata anche la capacità manipolatrice dell’essere umano.

“Tartufo” di Moliére (foto di Marco Caselli Nirmal)

Nei panni del finto bigotto e spietato arrivista c’è Giuseppe Cederna che a proposito del suo personaggio dice: «Non è solo un impostore: è intelligente, scaltro, ma anche bruciato dalla passione fisica per la protagonista femminile. Mosso da invidia, frustrazione e sensualità, è uno che ha voglia di mordere qualcosa che altrimenti gli sarebbe precluso».

Roberto Valerio che ha curato adattamento e regia e che interpreta Orgone spiega: «Tartufo non può più essere un semplice impostore. È molto più di questo: un anticonformista, un guru fanatico che denunzia e combatte (in apparenza) contro un mondo di materialismo, consumismo, dissolutezza, amoralità. Questo angelo oscuro irrompe in una famiglia borghese benestante, la sconvolge completamente, prende il controllo, la rivoluziona».

Un’affiatata squadra di interpreti completa il cast di uno spettacolo che celebra la contemporaneità di questo classico intramontabile, per farne uno spettacolo popolare in cui sovrapporre e confondere bene e male, unendo la commedia e la satira a qualche amara riflessione sull’animo umano.

Intorno a

Venerdì 22 marzo, nel foyer del Teatro della Corte alle ore 17.30, conversazione con la compagnia dello spettacolo. Conduce Umberto Basevi. Ingresso libero.

Per info

“Tartufo” debutta giovedì 21 marzo e rimane in scena al Teatro Gustavo Modena fino a sabato 23 marzo.  Lo spettacolo è in scena alle ore 20.30, giovedì alle 19.30.

www.teatronazionalegenova.it

C.S.

Su Redazione

Il direttore responsabile di GOA Magazine è Tomaso Torre. La redazione è composta da Claudio Cabona, Giovanna Ghiglione e Giulio Oglietti. Le foto sono a cura di Emilio Scappini. Il progetto grafico è affidato a Matteo Palmieri e a Massimiliano Bozzano. La produzione e il coordinamento sono a cura di Manuela Biagini

Devi accedere per lasciare un commento Login

Lascia un commento