CONCERTI E NUOVI PROGETTI: AL VIA LA STAGIONE DELLA GIOVINE ORCHESTRA GENOVESE

Di il settembre 11, 2017

Apre i battenti la Stagione 2017/2018 della Giovine Orchestra Genovese, 90 concerti e progetti “fuori programma”: da “I Virtuosi di Mosca” al Carlo Felice in sinergia con il Governo moscovita a “Suono Spazio Inclusione” a Palazzo Ducale; passando tra Palazzo Doria Spinola e il Teatro Sociale di Camogli.

 

GENOVA – La Giovine Orchestra Genovese scioglie le riserve, e inaugura la Stagione di concerti 2017/2018. Sarà la Zürcher Kammerorchester, con Willi Zimmermann (primo violino concertatore) e Xavier de Maistre (solista d’arpa, in foto, credit blog.lefigaro.fr) a rompere il ghiaccio il 16 ottobre.

Nell’ampia proposta spiccano alcune tematiche formali come i sei principali Trii di Beethoven per pianoforte, violino e violoncello, i due Quintetti di Schubert, il canto di Mozart, la musica barocca francese. Sarà una stagione all’insegna dei debutti alla Gog, dal già citato De Maistre (tra gli arpisti migliori al mondo ma mai esibitosi con la Gog), i pianisti Yefim Bronfman (26 marzo, anche lui artista di fama mondiale alla “prima” esperienza genovese), Alexander Malofeev (13 novembre), giovanissimo e già richiesto ovunque, Conrad Tao (7 maggio), compositore e straordinario interprete dotato di rara sensibilità e Daniil Trifonov (23 maggio), atteso da anni a Genova fin dal successo al Concorso Čajkovskij nel 2011 (CLICCA QUI PER IL PROGRAMMA COMPLETO).

 

Vladimir Spivakov. Credit: maestroartist.com

La Gog, per adeguarsi al meglio ai nuovi criteri ministeriali, sta attuando una grande trasformazione, attraverso un lavoro capillare con altre Associazioni genovesi e con la partecipazione a una serie di progetti speciali a livello istituzionale, sia locali, sia internazionali.

Tra questi spicca “I Virtuosi di Mosca”, finanziato dal Comune di Genova e dal Governo di Mosca, che si terrà il 22 settembre al Teatro Carlo Felice nell’ambito delle “Giornate di Mosca”, rassegna itinerante tra Venezia, Milano e Genova. I Virtuosi di Mosca vedrà Vladimir Spivakov (in foto) nella doppia veste di direttore e violino solista, in un programma che comprenderà Bach, Tchaikovsky e Shostakovich. Si terrà inoltre in concomitanza col Salone Nautico, e i partecipanti all’esposizione avranno diritto a un biglietto abbinato a prezzo ridotto.

 

Ton Koopman. Credit: mupa.hu

Resta sempre viva la collaborazione con il Teatro Sociale di Camogli, che inaugurerà la stagione il 19 ottobre con Ton Koopman, solista dell’Orchestra di Amsterdam, che si esibirà in un programma di Bach e Vivaldi a due, tre e quattro clavicembali. Il 12 novembre sarà il turno di Gennaro Cardaropoli (violino) e Alberto Ferro (pianoforte), con un brillante programma che alterna pagine di grande tradizione violinista a momenti solenni del repertorio cameristico. Del repertorio del pianista Massimiliano Damerini, in scena il 9 dicembre, si impone la Sonata “Appassionata” di Beethoven, composizione alla quale il gran compositore dedicò una speciale attenzione, trovandone la forma definitiva solo dopo svariati tentativi.

 

Altro progetto alle porte è “Suono Spazio Inclusione” a Palazzo Ducale, che si pone il fine di proporre a diversi pubblici, informati e coinvolti, un’ipotesi di “alfabetizzazione” della musica. Sei concerti “dialoganti”, con musicisti e col direttore artistico della Gog che daranno, anche attraverso un supporto video, semplici indicazioni sulla lettura del segno musicale. Tre concerti saranno dedicati al violino (1,3 ottobre, 7 novembre) e tre alle tastiere (17, 25 e 26 novembre).

Corrado Orlando. Credit: orlandocorrado.it

E ancora, “Antico e Moderno”, ciclo di quattro concerti cameristici a Palazzo Doria Spinola, con un confronto tra opere dell’epoca antica, classica, moderna e contemporanea, preceduti da brevi presentazioni delle caratteristiche tecniche e di repertorio degli strumenti coinvolti. Questi concerti, strettamente legati ai precedenti cicli di lezioni e microconcerti tenuti dai maestri nei licei, prenderanno il via il giovedì 14 settembre (ore 17.30) con il contrabbasso di Elio Veniali e il violoncello di Giulio Glavina. I seguenti saranno Giuseppe Francese (viola) mercoledì 20 settembre, Corrado Orlando (clarinetto, in foto) e Danilo Zauli (clarinetto classico) mercoledì 4 ottobre e Luigi Tedone (fagotto e fagotto barocco), Michela Bozzano (fagotto), Davide Maia (fagotto e fagotto barocco) e Alessio Pisani (fagotto e controfagotto) l’11 ottobre.

Sempre per i ragazzi saranno organizzate due manifestazioni di teatro per i bambini dall’asilo ai primi anni di scuola media, con lo scopo di presentare la musica attraverso la prosa. I temi saranno la sinfonia eroica di Beethoven e le Quattro Stagioni di Vivaldi.

Su Redazione

Il direttore responsabile di GOA Magazine è Tomaso Torre. La redazione è composta da Claudio Cabona, Chiara Tasso e Chiara Gaddi. Le foto sono a cura di Emilio Scappini. Il progetto grafico è affidato a Matteo Palmieri e a Massimiliano Bozzano. La produzione e il coordinamento sono a cura di Manuela Biagini

Un Commento

  1. Pingback: | Goa Magazine

Devi accedere per lasciare un commento Login

Lascia un commento