Al Carlo Felice un concerto celebrativo per Paganini

Di il ottobre 25, 2018

GENOVA – Sabato 27 ottobre, alle ore 20.30, al Teatro Carlo Felice prosegue la Stagione Sinfonica 2018–2019 con il Concerto celebrativo Niccolò Paganini, collocato nelle manifestazioni della seconda edizione del Paganini Genova Festival con la collaborazione della Fondazione Hruby,  per ricordare la nascita del compositore avvenuta il 27 ottobre del 1782 e rammentare la sua fama mondiale, patrimonio artistico-culturale della nostra città.

 

Una serata che ci permette di ritrovare sul podio, a dirigere l’Orchestra del Teatro Carlo Felice, Daniel Smith, Direttore Principale Ospite del Teatro Carlo Felice, applaudito recentemente nella direzione del Musical An American in Paris.

 

In apertura di programma l’esecuzione dell’Ouverture da il “signor Bruschino” di  Gioachino Rossini, una delle prime pagine del compositore, che meglio rappresenta il carattere giovanile e burlone dell’allora giovane pesarese, composizione anticipatrice di tante invenzioni dei grandi capolavori successivi.

 

Seguirà il Concerto n. 4 per violino e orchestra in re minore op. 7 M.S. 60, eseguito per la prima volta da Niccolò Paganini nel 1830 a Francoforte, parte del suo vasto e straordinario repertorio che lo rese famoso in tutto il mondo.  Al violino Laura Marzadori, vincitrice a soli 25 anni del concorso internazionale per primo violino di spalla dell’Orchestra del Teatro alla Scala di Milano e, parallelamente, impegnata in un’attività solistica che la vede collaborare con direttori di grande fama e tenere concerti in tutto il modo. Per l’occasione, Laura Marzadori  suonerà il ”Cannone”, il Guarneri del Gesù appartenuto a Paganini, privilegio riservato solo al vincitore del celebre concorso e ai violinisti più talentuosi.

 

In chiusura ascolteremo la Sinfonia n. 4 in Si bemolle maggiore op. 60 di  Ludwig van Beethoven, eseguita nel 1807 a Vienna nel palazzo del principe Lobkowitz, pagina trasparente e leggiadra, capace di creare atmosfere variegate, che vanno dai momenti di suspense iniziale a esplosioni di gioia, il tutto culminante in un grande finale brillante.

 

C. S.

Su Redazione

Il direttore responsabile di GOA Magazine è Tomaso Torre. La redazione è composta da Claudio Cabona, Giovanna Ghiglione e Giulio Oglietti. Le foto sono a cura di Emilio Scappini. Il progetto grafico è affidato a Matteo Palmieri e a Massimiliano Bozzano. La produzione e il coordinamento sono a cura di Manuela Biagini

Devi accedere per lasciare un commento Login

Lascia un commento